logo1

Troubetzkoy unisce Verbania e San Pietroburgo

Verbania e San Pietroburgo unite nel nome di Paolo Troubetzkoy. Dopo la mostra organizzata dal Museo del Paesaggio a 150 anni dalla nascita, domani l'inaugurazione della personale del principe- scultore al Museo Russo nell’ex capitale dell’Impero.

scultura equestre

Troubetzkoy è nato a Pallanza il 15 febbraio 1866. Un’esposizione a celebrazione dei 150 anni si è appena chiusa – il 30 ottobre- proprio a Pallanza, al Museo del Paesaggio; s’è voluto indagare il personaggio attraverso sculture in gesso, parte del patrimonio di opere donate al museo dagli eredi dell’artista per sua stessa volontà. Opere, fotografie e documenti storici hanno raccontato la figura dello scultore, il suo rapporto con Verbania e il lago Maggiore, le sue esperienze internazionali,  i suoi maestri e mecenati. Anche i vertici del museo di San Pietroburgo la scorsa estate ha visitato l’esposizione.       Domani lo State Russian Museum, nel cuore storico di San Pietroburgo,  taglia il nastro di una mostra allestita presso il Castello di San Michele che propone la più grande collezione di opere di Troubetzkoy in Russia. In quell’occasione verrà proiettato anche un video dedicato a Pallanza e al Museo del Paesaggio. 
A cavallo del XX secolo lo scultore definito dalla critica internazionale ‘impressionista’ ispirò giovani artisti russi e venne considerato una ventata d’aria fresca nel panorama dell’epoca permeato di accademismo e realismo ideologico. La personale, curata da  Elena Karpova, sarà una vera scoperta per i visitatori: punta i riflettori sul periodo russo dell’arte di Troubetzkoy, il più prolifico.
A questo si affiancano i ritratti dei contemporanei dello scultore – da Tolstoy all’illustre medico Sergej Botkin -, pittura di genere e con animali così come opere grafiche di Troubetzkoy in versione digitale.
La mostra comprende 37 sculture e 8 disegni dalle collezioni dello State Russian Museum, dell’Hermitage e di altri musei russi e opere provenienti da collezioni private moscovite. Da segnalare l’imponente statua equestre di Alessandro III di Troubetzkoy e posata nel 1909 in piazza Znamienskaja; nel 1939 venne trasferita al Russian Museum e nel ’94 installata nel cortile di una delle sue sedi, Marble Palace.
L’esposizione sarà aperta fino al 31 gennaio.

di Laura Fabbri

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa