logo1

Trasquera, un paese da fiaba

Ci sono Romeo Manna con il cervo Gustavo (che sono diventati protagonisti di un racconto per bambini) e poi quella che lo scorso anno era la scuola più piccola d'Italia, con una alunna, che ora ha due studenti

gustavo

 

Trasquera, un paese da fiaba. Per i suoi paesaggi, ora coperti dalla candida neve, e per le storie delle persone che vivono su queste montagne. La prima è quella di Romeo Manna e dell'amico-cervo Gustavo, che dopo aver fatto il giro dei media nazionali è diventata anche un racconto per bambini.

Il cervo tutti gli inverni ormai torna dal suo amico bipede e vive coccolato nella sua stalla, sotto gli occhi dei tanti curiosi che continuano ad andare a trovarlo.

La nascita di questo racconto, illustrato da Alessandro Beccaria, è stata raccontata dall'autrice Sonia Carli nel corso di un incontro con i piccoli delle scuole elementari di Varzo e Trasquera. I protagonisti sono l'uomo e il cervo, circondati dai personaggi di fantasia del paese e insieme con Briciola, il gatto di Romeo, con il quale quest'ultimo si confida.

La presentazione del racconto è stata l'occasione per approfondire con i piccoli proprio il rapporto tra uomo e animale, c'era anche il veterinario di Gustavo, Federico Cavalli che sta curando gli acciacchi di un’animale ormai vecchiotto.

Ma le storie da raccontare, in questo paese, non sono finite: lo scorso anno Trasquera ospitava la scuola più piccola d'Italia, con una sola alunna, Ingrid Quaresima. Era in quinta, ha proseguito il suo percorso di studio in prima media; quest'anno ci sono due alunni in prima elementare. <<Una lunga battaglia quella per mantenere la scuola in paese, ma è un servizio indispensabile per evitare che i genitori decidano di spostarsi a valle>> ha spiegato il sindaco Arturo Lincio.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa