logo1

Piscine comunali di Stresa: se il gestore non paga gli arretrati il contratto verrà rescisso

Nelle casse comunali mancano circa 15 mila euro. Lunedì la decisione definitiva

stresa comune

 

 

Piscine comunali di Stresa: se il gestore non pagherà gli arretrati d’affitto entro la metà di dicembre, l’amministrazione provvederà con la rescissione del contratto. Nelle casse comunali mancano all’incirca 15mila euro. Entro lunedì prossimo il gestore dirà se sarà in grado di coprire la spesa attraverso un finanziamento. L’argomento è stato trattato nell’ultimo consiglio comunale. “Cogliamo l’occasione per mandarli a casa e facciamo una gara di bando – ha chiosato Marcella Severino, capogruppo della lista “Progetto Comune” –. Siccome per saldare il debito chiederanno un finanziamento, credo che il problema si riproporrà anche l’anno venturo. Quindi, una volta per tutte dobbiamo rescindere il contratto”. Il sindaco Giuseppe Bottini ha assicurato che lunedì verrà presa la decisione definitiva, in base a quanto verrà assicurato dal gestore.

Si è parlato anche di variazioni al bilancio. Le proposte dell’amministrazione hanno provocato la reazione delle minoranze, che si sono espresse negativamente al momento del voto. Particolarmente accesa Severino. “Mi chiedo che fine abbiano fatto tutti i buoni propositi del sindaco al momento dell’illustrazione del bilancio di qualche mese fa – ha sottolineato Severino –. Non si muove nulla e anche gli ordini del giorno di questo consiglio comunale penso che poteva produrli tranquillamente anche un commissario. Continuo, inoltre, a denunciare la solitudine del sindaco. Gli altri assessori sono sempre assenti”. Anche Alfredo Macrì Del Giudice, capogruppo di “Uniti per Stresa”, non ha utilizzato parole al miele nei confronti dell’amministrazione. “Non vengono investiti soldi per la sicurezza stradale – ha denunciato –. Troppi punti luce sono spenti ed è scarsa la segnaletica”. Sul fronte lavori il primo cittadino Bottini ha dato, comunque, alcune rassicurazioni. “Entro il 4 dicembre aprirà sicuramente il cantiere del nuovo parcheggio al ponte Del Rondo – ha spiegato –. Sono già appaltati anche i lavori per la realizzazione del marciapiede dalla chiesa parrocchiale al comune, per l’ampliamento dell’acquedotto di Carciano e per la sistemazione di alcuni tratti della fognatura”. Il sindaco, infine, ha confermato che sull’impianto dell’illuminazione pubblica si procederà in project financing, in modo tale da rendere più rapida la procedura.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa