logo1

Crodino, Savoia: 'E' la Provincia ad avere un'arma in mano'

L'ente del Tecnoparco è competente sulla concessione dello sfruttamento delle acque. Lunedì incontro tra sindaco, Borghi e Costa

crodo stabilimento dall alto

 

"Siamo reduci da un incontro nello studio legale di Milano che già negli Anni Novanta aveva seguito la vicenda del Crodino. Valutata la situazione, ora decideremo come muoverci’’. Così parla Ermanno Savoia, sindaco di Crodo, che lunedì incontrerà il deputato Enrico Borghi e il presidente della Provincia, Stefano Costa, per parlare della vendita dello stabilimento crodese.

‘’Se qualcuno ha in mano qualcosa su cui muoversi questa è la Provincia – dice Savoia – essendo competente sulla concessione dello sfruttamento delle acque. Posso stimolare tutti e tutti, perché questo è il mio ruolo, ma se c’è qualcuno che ha un’arma in mano è la Provincia’’

Savoia invita i consiglieri della sua minoranza "a evitare sterili polemiche e interventi di pura speculazione politica, che certo non giovano alla soluzione delle questioni in campo’’. Il sindaco annuncia anche un’assemblea o un consiglio aperto proprio per una discussione più ampia sull'argomento.

Qualcosa si muove dopo anche le esternazioni di questi giorni, che hanno visto pure l’ex senatore Valter Zanetta richiamare l’attenzione di Provincia e Regione, che ha definito troppo assenti.

Da registrare l’interrogazione del gruppo di minoranza ‘’Provincia per il territorio’’ che chiede ‘’quali siano le condizioni previste nella concessione di utilizzo delle acque minerali di Crodo e se la concessione preveda il vincolo del mantenimento dello stabilimento e della produzione sul territorio’’. Il gruppo invita la Provincia, quale Ente di coordinamento del Verbano Cusio Ossola, "a mettere in campo una azione sinergica al fine di ribadire come a questo territorio debbano essere riconosciute specifiche condizioni di autonomia, in particolare fiscale’’.

 

di Renato Balducci

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa