logo1

Lesa, parzialmente revocato l'appalto per la mensa

  Ma non ci saranno problemi a settembre con la riapertura delle scuole

 

mensa lesa

I comuni associati del Vergante (Lesa, Meina e Belgirate) sono venuti a conoscenza che ci sarebbero infiltrazioni mafiose nella gestione della mensa delle scuole. La ditta incaricata è la Cardamone Group di Cosenza, 350 dipendenti, che gestisce le scuole di Lamezia Terme, Paola e Rende e l’ospedale di Cosenza. E’ stato il prefetto di Cosenza, Giancarlo Tomao, ad emettere l’informativa di interdizione per mafia nell’azienda che solo un anno fa aveva vinto l’appalto per le scuole del Basso Verbano. <I pasti erano migliorati come quantità e qualità rispetto al passato – afferma Roberto Grignoli, sindaco di Lesa -. Ora possiamo proseguire senza problemi con l’azienda che era in società con la Cardamone Group. Quindi nessuna difficoltà per il prossimo mese di settembre, quando riapriranno le nostre scuole>. La notizia era giunta ai comuni associati quando l’anno scolastico stava per terminare, una proroga ha consentito di finire il servizio sino a giugno.  Il provvedimento del prefetto di Cosenza non farebbe riferimento al catering e alla gestione delle mense ma alla partecipazione di una società consorella sino a qualche anno fa. Dalla Cardamone hanno ribattuto:<Ci sentiamo tranquilli. Chiariremo il tutto entro breve>.    

 

di Franco Filipetto

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa