logo1

Da oggi a venerdì Simposi Rosminiani a Stresa

Il tema generale è 'Riforma: del pensiero, della società, della Chiesa'

 
 

stresa rosmini

 
 
Riforma: del pensiero, della società, della Chiesa. Questo il tema generale del XVIII corso dei Simposi Rosminiani, a Stresa, Collegio Rosmini, dal oggi a venerdì. Circa 200 partecipanti, provenienti da tutta Italia e dall’estero, si confronteranno con relazioni ed ampi dibattiti.
Il corso è stato organizzato in collaborazione con la Conferenza Episcopale Italiana, e con il sostegno di Enti, pubblici e privati, nazionali e territoriali. Lo spunto per la scelta dell’argomento è stato suggerito dalla ricorrenza del quinto centenario delle 95 tesi di Lutero contro la predicazione delle indulgenze (31 ottobre 1517). Ma  il corso si allargherà sul concetto generale di riforma e sulla sua esigenza in tutti i settori dello scibile: filosofia, teologia, società, ecclesiologia, politica. Si darà anche rilievo all’attualità della figura di Antonio Rosmini, le cui opere sono tutte innervate dal desiderio di rivitalizzare il pensiero occidentale, offrendo basi e soluzioni che evitino il nichilismo ed il frammentarismo.
Nutrito e qualificato il gruppo dei relatori: Giuseppe De Rita, Dario Antiseri, Giuseppe Lorizio, Paolo De Lucia, Fulvio De Giorgi, Michele Cassese, Paolo Ricca, Luciano Malusa, Angelo Maffeis, Giorgio Campanini.
Ludovico Maria Gadaleta e Samuele Francesco Tadini, presenteranno due opere nuove dell’edizione critica di Rosmini, attinenti al settore filosofico e sociale della riforma. Umberto Muratore, direttore del Centro Rosminiano, aprirà e chiuderà il corso.
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa