logo1

Volley A1: iniziato il gran ballo delle panchine

stefano lavariniGià iniziato il grande valzer delle panchine nel volley di A1 per la prossima stagione. Alla Imoco possibile promozione dell'attuale vice Santarelli, Lavarini (foto) piace a Modena. Carlo Parisi a Scandicci. La Igor vicinissima all’ex CT azzurro Massimo Barbolini, Massimo Bellano lascia la Lardini?

Grande movimento nel mercato della panchine del volley di A1. Il gran valzer degli spostamenti è già iniziato e potrebbe vedere molti coach cambiare aria. Tra voci, indiscrezioni, blog e spifferate proviamo a capire cosa potrebbe succedere. Di certo cambierà allenatore la Imoco Conegliano, qualificata dopo tre gare alle semifinali play off. Con Davide Mazzanti che sarà solo CT azzurro per  l’impedimento (solo in Italia, no comment) di un doppio incarico la Imoco è in cerca di un coach. I nomi sulla carta sembrerebbero due, a meno di clamorosi avvenimenti la scelta parrebbe essere tra  il vice allenatore attuale di Mazzanti Daniele Santarelli (che secondo alcuni potrebbe fare parte dello staff azzurro) e Stefano Lavarini che con la sua Foppapedretti Bergamo è stato eliminato dalla Liu Jo Nordmeccanica Modena. Peraltro alcune voci vorrebbero Lavarini vicino anche allo stesso sodalizio emiliano anche se Marco Gaspari (se il tutto si realizzasse potrebbe passare a Bergamo), subentrato in stagione a Micelli, sta facendo bene ed ha raggiunto le semifinali insieme a Novara e Conegliano. Purtroppo per noi non resterà a Scandicci Alessandro Beltrami (torna buona l’ipotesi Monza?), subentrato in stagione a Chiappafreddo. La Savino Del Bene ha tentato il colpaccio Marcello Abbondanza ma trovatolo di difficile realizzazione ha virato su Carlo Parisi, che tornerebbe in panchina dopo l’epopea di Busto. L’accordo è dato per fatto e davvero solo da ufficializzare. Detto che Gianni Caprara (era dato ad un certo punto verso il ritorno a Novara) dovrebbe restare a Casalmaggiore è invece improbabile che resti a Novara Marco Fenoglio. Con la squadra ancora ampiamente in corsa per il titolo parrebbe comunque certo il cambio di guida tecnica. Gli spifferi e le indiscrezioni parlano della volontà dei dirigenti novaresi di costruire una vera e propria corazzata capace di competere in Italia ed in Europa. Il nome del tecnico è già stato individuato; un nome di primissimo piano come quello di Massimo Barbolini, che in carriera oltre ad essere stato vice di Julio Velasco ai tempi della Panini Modena maschile (prima dell’avventura azzurre dell’argentino) ha vinto con Matera, Perugia, Galatasaray, Casalmaggiore, Eczacibasi, nazionale italiana e Turca. Per gradire: coi club cinque scudetti, sei coppe Italia, tre Champions League, un Mondiale per Club, tre Coppe Cev e una Top Team Cup. Con la nazionale azzurra due ori europei, due coppe del mondo, e quattro bronzi alla World Grand Prix. Secondo alcuni l’accordo sarebbe già stato raggiunto. Si tratterebbe (con l’eccezione Caprara) probabilmente del maggior profilo (per carisma e risultati) visto a Novara dai tempi di Lang Ping. Ha molto mercato anche Massimo Bellano, che in giugno terrà una settimana di master a Verbania. La grande stagione con Lardini Filottrano in A2 con Coppa Italia e campionato vinto ed un totale di sei successi in anni recenti, potrebbero portare il tecnico ex Ornavasso verso un top club; la permanenza nel club che ha portato in A1 non è così scontata. Se ne saprà di più nelle prossime settimane.

GT


Web TV

Sport

Giovedì, 22 Giugno 2017
Giorni cruciali per il Csi
Giovedì, 22 Giugno 2017
Domenica a Trontano giovanissimi in MTB
Giovedì, 22 Giugno 2017
Vitali al Borgosesia
Mercoledì, 21 Giugno 2017
Gallazzi primo tassello della Mamy
Mercoledì, 21 Giugno 2017
Didu presentato ieri a Borgosesia
Mercoledì, 21 Giugno 2017
Gsh, a Roma ottimi risultati

Pubblicità-sport

loghi sport

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa