logo1

Igor che ansia!! Semifinale arpionata al quinto set…

igor salutoLa Igor va avanti 2-0, si fa raggiungere ma vince in un tiratissimo tie break gara 3 contro Firenze ed è in semifinale contro Scandicci, decisive Egonu e Veljkovic, Barbolini: “Brave le ragazze, non era facile dopo il tour de force cui siamo stati costretti negli ultimi dodici giorni con ben cinque partite”…

Vittoria al cardiopalma per la Igor Volley di Massimo Barbolini, che supera per 3-2 Firenze ai vantaggi del quinto set e si garantisce l’accesso alla semifinale Scudetto contro Scandicci. Azzurre avanti 2-0 e poi rimontate dalle toscane, protagoniste di un’altra prova di grandissima personalità, e capaci di rimontare uno svantaggio importante nel tie-break, annullando anche un match ball alle ospiti. Novara in campo con Egonu opposta a Carlini, Veljkovic e Chirichella centrali, Bartsch-Hackley e Plak schiacciatrici e Sansonna libero; Firenze con Lippmann in diagonale alla regista Dijkema, Alberti e Popovic al centro, Daalderop e Sorokaite in banda e Parrocchiale libero. Si parte testa a testa, con Lippmann (3-4, maniout) ed Egonu (6-4, due ace) che duellano ma il primo break vero per le ospiti lo fa Sorokaite a muro sul 9-11 con Barbolini che ferma il gioco. Due punti di Veljkovic e Novara rientra (12-12), Plak prima (14-13) ed Egonu poi (16-15, ace) mettono la testa avanti prima che la neoentrata Bonciani trovi l’ace del nuovo pareggio a quota 18. Egonu chiude in parallela uno scambio infinito (21-19), Sorokaite sbaglia (22-19) mentre Veljkovic è una sentenza e conquista il set ball in primo tempo (24-21) con Piccinini che chiude in diagonale 25-22. Plak riparte concretizzando una gran difesa di Egonu (5-3), Sorokaite risponde (5-5) ma il muro di Veljkovic rilancia le azzurre sull’8-5 con Egonu che trova il massimo vantaggio sul 10-6. Daalderop trascina le sue (11-10), Alberti sorpassa a muro (11-12) e un attacco sull’astina dell’opposto azzurro vale il 15-17 con Egonu che si riprende subito a muro (17-17) e Carlini che propizia in battuta il 19-17. Novara mantiene il break di vantaggio, Egonu allunga (23-20) e Chirichella in primo tempo conquista il set ball (24-20): Alberti annulla a muro (24-22), poi ancora Chirichella chiude 25-22. Novara riparte forte con Piccinini in sestetto ma sul 6-4 le azzurre perdono Sansonna per infortunio (al suo posto Zannoni), Sorokaite ricompatta lo score in battuta (7-7) ma sul turno al servizio di Egonu Novara torna avanti fino al 13-10. Le ospiti rientrano in gara sul 17-17 con Daalderop per poi sorpassare con tre punti in successione dell’ex Alberti (17-20); Egonu non si arrende (20-22, ace) ma Sorokaite chiude i conti in parallela e riapre il match (21-25). Popovic alza il ritmo a muro (3-6), Barbolini rivoluziona il sestetto partendo dalla regia ma Alberti allunga 6-14 mentre Veljkovic prova a tenere in gioco le sue con il maniout del 10-16. Nizetich pasticcia (11-19), Daalderop allunga ancora (11-22) sfruttando il servizio di Sorokaite e poi chiude di slancio con un muro su Bici (12-25). Il tie-break è un vortice di emozioni: Novara, con Plak in sestetto, fa il primo break a muro (6-3) con Veljkovic, poi le azzurre pasticciano sul turno in battuta di Alberti e Firenze sorpassa 6-8 al cambio campo, mentre Barbolini manda in campo Piccinini. La solita Sorokaite propizia l’8-11 (ace), due punti di Egonu e un attacco out di Lippmann valgono il pareggio (11-11) con Egonu che trova addirittura il sorpasso sul 13-12 (ace) e poi il match ball (pipe, 14-13) prontamente annullato da Daalderop (14-14). Bartsch-Hackley sbaglia (14-15), Egonu annulla il match ball ospite (15-15) e dopo una magia di Carlini (16-15) è ancora l’opposto azzurro a chiudere in maniout per il 17-15. Francesca Piccinini (capitano Igor Gorgonzola Novara): “Complimenti a Firenze per la partita che ha fatto, vincere una partita così è stato importante per noi e dimostra ancora una volta che anche nei momenti difficili abbiamo la forza e la capacità di rimanere attaccati alla partita. Ora pensiamo alla semifinale, è importante per noi e per la società esserci arrivati e proseguire il nostro cammino”. Massimo Barbolini (allenatore Igor Gorgonzola Novara): “Brave le ragazze, non era facile dopo il tour de force cui siamo stati costretti negli ultimi dodici giorni con ben cinque partite. Firenze ha disputato un’altra grande partita, noi siamo state brave a rimanere in partita e a chiudere poi il quinto set. Ora ci aspetta una serie lunghissima con Scandicci, ci godiamo un giorno di riposo poi partiremo per iniziare questa semifinale”.

Igor Gorgonzola Novara – Il Bisonte Firenze 3-2 (25-22, 25-22, 21-25, 12-25, 17-15)

Igor Gorgonzola Novara: Carlini 4, Stufi ne, Camera, Plak 4, Nizetich, Chirichella 5, Sansonna (L), Piccinini 4, Bici 1, Zannoni (L), Veljkovic 12, Egonu 33. All. Barbolini.

Il Bisonte Firenze: Sorokaite 16, Alberti 10, Lippmann 15, Bonciani 1, Malesevic, Degradi, Santana ne, Daalderop 23, Parrocchiale (L), Candi, Dijkema, Popovic 12, Venturi (L) ne. All. Caprara.

MVP Amnol: Michelle Bartsch-Hackley

Premio zanzara Edilzeta-Volteco: Stefana Veljkovic

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

Sport

Sabato, 15 Giugno 2019
La slovena Mlakar per la Igor
Sabato, 15 Giugno 2019
But, manca meno di un mese
Venerdì, 14 Giugno 2019
La Mamy saluta Marusic e Ponzelletti
Venerdì, 14 Giugno 2019
Igor al Mondiale per Club

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa