logo1

Sky lascia il ciclismo a fine 2019 ma la squadra continuerà…

magliasky 2019Clamorosa notizia dal mondo del ciclismo, al termine della stagione 2019 il marchio Sky smetterà di sponsorizzare la forte compagine che da un decennio domina la scene e che ha ingaggiato Ganna, il team Manager Brailsford conferma la volontà di proseguire ai massimi livelli mondiali…

Fulmine a ciel sereno nel mondo del ciclismo, con un comunicato Sky, colosso internazionale della televisione ma di matrice britannica ha annunciato che il 2019 sarà l’ultimo anno di sponsorizzazione nel mondo del ciclismo per la formazione che ha ingaggiato Filippo Ganna. Sicuramente qualcosa di inatteso per un marchio che negli ultimi anni ha monopolizzato il mondo delle due ruote, con successi sportivi (e non solo), polemiche ed altro. In poche parole il 2019 che è alle porte sarà l’ultima annata del Team Sky. In un comunicato ufficiale Jeremy Darroch, Chief Executive di Sky's Group, ha confermato la volt dopo un decennio di veicolare il marchio su altri progetti su tutti quello di salvaguardia della salute degli oceani (Sky Ocean Rescue). Il tutto sarebbe da far risalire al passaggio del marchio Sky al gruppo economico americano Comcast, evidentemente con differenti strategie, dalla 21th Century Fox. Il general manager Dave Brailsford ha così commentato: “Il progetto del Team Sky è nato con l'ambizione di costruire un team pulito e vincente attorno a un nucleo di corridori e personale britannici. Il successo della squadra è stato il risultato del talento, della dedizione e del duro lavoro di un grande gruppo di persone che si sono costantemente sfidate nello scalare nuove vette. Niente di tutto ciò sarebbe stato possibile senza Sky. Siamo orgogliosi del ruolo che abbiamo svolto nella trasformazione della Gran Bretagna negli ultimi dieci anni in una vera nazione ciclistica. Mentre Sky ci lascerà alla fine del prossimo anno, il Team guarda al futuro e alle potenzialità di lavorare con un nuovo partner. Per ora, vorrei ringraziare tutti i ciclisti e lo staff del Team Sky, del passato e del presente, e soprattutto i fan che ci hanno supportato in questa avventura. Che, attenzione, non è ancora finita: ci aspetta un altro anno emozionante e faremo tutto il possibile per offrire nuovi successi al Team Sky nel 2019”. Insomma, se Sky Lascia il team, almeno così traspare, andrà a continuare, anche perché sono davvero tanti gi atleti sotto contratto e di ato livello: pensiamo a Froome, Thomas, Poels, Kwaitkowski, Egan Bernal, Gianni Moscon ed anche il nostro Poppi che si è legato per più anni al sodalizio. Del resto quando nel 2002 Giorgio Squinzi, attuale patron del Sassuolo Calcio, mise fine alla esperienza del Team Mapei (molto simile a quella di Sky) si vide nascere dalle ceneri di quella compagine la attuale Quick Step (dal 2019 Deceuninck Quick Step). Molto interessante l’ipotesi lanciata dal sempre validissimo sito specializzato Tuttobiciweb che vorrebbe James Murdock, figlio del magnate Rupert Murdock, amministratore delegato della 21th Century Fox, uomo che per primo ha creduto allo sbardo di Sky nel ciclismo, ancora alquanto coinvolto nel progetto delle due ruote. Secondo l’articolo del valente Guido La Marca Murdock non abbandonerebbe il team, si troverebbe un nuovo importante marchio (si parla del colosso delle auto elettriche ‘Tesla’) e si continuerebbe a creare uno squadrone da vertice con tanti obiettivi importanti da conseguire, Insomma, Sky esce ma la squadra andrà avanti.

GT

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

Ultime news

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa