logo1

A scuola da Arrigo Sacchi…

Arrigo Sacchi protagonista di una bella giornata a Piedimulera nel contesto del bellissimo camp organizzato da AllSport e dal sodalizio gialloblù. Tante piccole perle di saggezza del mister del Milan e della nazionale. Domani in ‘Sportivamente’ intervista esclusiva a mister Sacchi e non solo…

sacchi piedimuleraUna due giorni straordinaria a Piedimulera, nel contesto del bellissimo ‘camp’ che il sodalizio del presidentissimo Beniamino Tomola e dell’altrettanto vice presidentissimo Oscar Silvestri, organizza insieme ad All Sport. Grandissimi ospiti ad insegnare ed a parlare di calcio; su tutti Arrigo Sacchi, allenatore del Milan degli olandesi che dominava nel mondo e della nazionale seconda a Usa 94, insieme al suo storico preparatore atletico Vincenzo Pincolini. Dapprima, dopo una serata conviviale, la giornata di oggi con dapprima un incontro al Campo di Piedimulera con i bimbi iscritti al ‘camp’ e successivamente al Salone Parrocchiale Don Musetta, un convegno con gli allenatori che si sono iscritti. “Sono stato benissimo qui – ha detto il mister – anche perché a me piace molto il verde, la campagna, e poter essere in un luogo del genere a parlare della mia passione è favoloso. MI piace parlare con i giovani, portare le mie testimonianze per un semplice motivo; il calcio mi ha dato tanto e sento adesso che sono io a dover dare qualcosa al calcio”. Sul calcio sacchiano che tanto ha vinto col Milan ma che poi tutto sommato in Italia si è visto poco sacchi dice che: “In Italia, in ogni cosa, si pensa sempre a difendersi e non a imporre, è anche per questo che i giovani fanno fatica, purtroppo per questo motivo abbiamo perso molto rispetto al resto del calcio europeo. Devo però dire che qualcosa sta cambiando e formazioni come il Sassuolo o la Sampdoria stanno facendo vedere cose anche belle da vedere” Interessante anche la ricetta di sacchi sul calcio dilettantistico: “La squadra dilettantistiche non devono fare come i professionisti, rischiando di rovinare i bilanci, quando inizia ad allenare in seconda categoria, un mio dirigente rispose che se volevo un libero, giocatore che gli avevo chiesto, avrei dovuto inventarlo con le idee, per sopperire alla mancanza di soldini: ecco, nel calcio dilettantistico servono sopratutto de idee”. L’ intervista esclusiva ad Arrigo Sacchi, a Vincenzo Pincolini ed anche a Kevin LU, dirigente di un club cinese che sta aprendo una sinergia con il camp di Piedimulera nella puntata di domani del rotocalco domenicale ‘Sportivamente’.

GT

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa