logo1

Domani la Sgamelàa d'Vigezz numero 46

Numeri incoraggianti per la Sgamelàa d'Vigezz: già 500 gli iscritti alla gara da 25 km, quasi 170 per il minigiro

sgamela2018

Fa parte del costume della Valle Vigezzo. Ne rappresenta al meglio l’essenza: tradizione, innovazione, sport ed accoglienza. Rischiava di scomparire ma ora, grazie al comitato provinciale del Csi, ha ritrovato nuova linfa. E così la Sgamelàa d’Vigezz, giunta alla quarantaseiesima edizione, è tornata ad essere una manifestazione di grande fascino. I numeri sono dalla parte dell’organizzazione: ad oggi, con iscrizioni on line aperte fino alle 23 e domani al centro del fondo prima della partenza, gli atleti al via della prova principale sono cinquecento, una cinquantina in più rispetto ai partenti del 2018. Non solo: quasi raddoppiati anche gli iscritti al minigiro di 3 km, che scatterà alle 1030, mentre gli atleti del Nordic Walking sono più o meno gli stessi dell’anno passato. Partenza, arrivo e fulcro della Sgamelàà saraà il centro del fondo di Satna Maria Maggiore. Il percorso è quello classico, con l’attraversamento di tutti i paesi della valle dei pittori: dopo il passaggio iniziale a Santa Maria Maggiore,gli atleti toccheranno Druogno, Toceno, Craveggia, Zornasco, Villette, Re, Malesco prima di fare ritorno al punto di partenza. In campo maschile il favorito d’obbligo è Vasyl Matvyichuk, trionfatore nelle ultime due edizioni: rivali più accreditati per lui Alessandro Turroni, Marco Giudici, Luca Valenti E Mauro Bernardini. Tra le scarpette rosa punta al bis Monica Pilla

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

Sport

Domenica, 15 Settembre 2019
Novara, pareggio a Pontedera
Domenica, 15 Settembre 2019
Riscatto Briga, bene il Vigliano
Domenica, 15 Settembre 2019
Bulè Bellinzago-Dufour, festival del gol

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa