logo1

Ouyat, vittoria a Borgomanero

azzurrasport logo

Sempre lui e solo lui: Salah Ouyat, il marocchino volante ha posto il suo sigillo anche sulla camminata serale di mercoledì 9 maggio a Borgomanero.

Organizzata dalla Croce Rossa Italiana, Comitato di Borgomanero e patrocinata dalla Pro Loco, la “Quattro passi per la vita – Corri con la Cri”, camminata non competitiva di sei chilometri, ha visto tagliare per primo il traguardo il solito Salah Ouyat; secondo arrivato Claudio Guglielmetti, anche lui un nome “popolare” tra i podisti. Al terzo posto Giuseppe Abbatecola. Nella categoria femminile, prima arrivata Federica Cerutti, seguita da Giulia Guglielmetti, mentre al terzo posto Gabriella Gallo. Nonostante la pioggia, gli iscritti alla gara erano 534 che si sono confrontati con un percorso all’interno della frazione Santa Croce, dove ha sede la struttura operativa della CRI cittadina che, quest’anno, spegne 40 candeline. Il primo arrivato, iscritto alla Cri, è stato Alessandro Uglietti. La classifica ragazzi 2005-2008 ha visto sul primo gradino del podio Andrea Bagnati, seguito da Tommaso Colombo e Mattia Simonotti. Per le ragazze, stessa categoria, Silvia Signini, Crystal Medina e Elda Ferrario. Categoria ragazzi dal 2009 in poi, Alessandro raiola, Tommaso Marasco e Diego Vogrig. Per le ragazze, Elisa Fiandaca, Beatrice Poletti e Giorgia Liso. Alla manifestazione ha partecipato anche, come sua consuetudine, l’assessore allo Sport Francesco Valsesia. La classifica dei gruppi vede al primo posto con 92 iscritti la Podistica 2005; La Cecca, 84; Castellania, 69; Paruzzaro e Podistica Arona 42; GP Fulgor e GP 76, 21; GP F.lli Frattini e ADS Gravellona, 20; Lupi di Suno 19; Run for Gman, 15; Amatori Sport, 12; Malgascitt, 11; Invictus, 8; Loser di corsa, 6; Asso di Spade, 4 e Amici della Natura, 3. Per tutti i partecipanti, al termine lauto banchetto offerto dalla Cri e Palzola.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa