logo1

 

torino sancarlo

Sono bastati dieci mesi per chiudere la parte principale della maxi inchiesta su quanto accadde la sera del 3 giugno a Torino in piazza San Carlo, dove il caos scoppiato tra la folla durante la proiezione della finale di Champions League provocò oltre 1.500 feriti e, qualche tempo dopo, il decesso della domese Erika Pioletti. Gli atti saranno depositati solo fra una decina di giorni. La notifica degli avvisi di conclusione delle indagini è cominciata ieri sera. I pubblici ministeri procedono per disastro lesioni e omicidio colposo. Gli indagati iniziali erano 22, sarebbero però stati operati degli stralci di alcune posizioni . Altri filoni di indagine rimangono aperti.

 

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa