logo1

Area ex Acetati, premiato progetto di riqualificazione

  ex acetati

E' un team misto italo greco quello che ha vinto in concorso Europan 15 

Sono due, dei sedici presentati, i progetti dedicati alla riqualificazione dell’area Acetati vincitori del concorso Europan 15, premio internazionale di architettura, dedicato al tema “Città produttive”. 

Il primo premio è andato al team misto Italia - Grecia formato dalle trentenni Metaxia Markaki e Simona Ferrari, risulta vincitore con il progetto dal titolo “Landscape in between”. Le due autrici hanno pensato a un luogo con servizi  attraggano la popolazione. La proposta demolisce i confini del sito, creando un paesaggio architettonico. E’ prevista la connessione con il torrente San Bernardino attraverso un percorso che, includendo il campo sportivo, mette in collegamento la parte industriale con i percorsi naturali. 


Al secondo posto “Lung hub. An ecosystem for the urban regeneration of Verbania” del team piemontese formato da Grazia Carioscia con i collaboratori Alice Barreca, Sarah Damiana Russo, Ambra Seghesio e Guido Pavia. Il progetto affronta il tema della biodiversità costruendo l’identità del sito attraverso la sua vegetalizzazione. La natura diventa motore di trasformazione. Si attenua l’impatto visivo degli edifici industriali e la natura entra all’interno degli edifici e li invade come un elemento senza controllo.

Sono stati 901 i progetti presentati sui 47 siti in tutta Europa con la partecipazione di 12 Paesi (per l’Italia oltre a Verbania, il comune di Laterza). L'età media dei partecipanti è stata di 30 anni. Le giurie nazionali hanno selezionato i progetti vincitori. 

Afferma l'assessore all'Urbanistica di Verbania Giovanni Battista Margaroli: "L'amministrazione comunale ha imboccato la strada della rigenerazione dell'area Acetati, che percorreremo con determinazione. Siamo consapevoli che sarà lunga e difficile, ma che darà a Verbania un nuovo volto restituendo alla città un'area strategica. I progetti Europan portano un contributo di idee e di suggestioni che costituiranno uno stimolo per una discussione partecipata e aperta a tutta la comunità. Avremo presto l'opportunità di confrontarci con gli architetti vincitori e di allargare il confronto alla cittadinanza e alle rappresentanze delle categorie economiche che ci accompagneranno in questo impegnativo compito".

Maria Elisa Gualandris

 

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa