logo1

1,6 milioni di euro per la messa in sicurezza di Formazza

 formazza frana bis

 

La comunicazione arriva dalla Regione dopo il riconoscimento, nei giorni scorsi, dello stato di emergenza per la frana di giugno

 

Dopo il riconoscimento dello stato di emergenza per la frana di giugno di Formazza avvenuto da parte del Consiglio dei Ministri nei giorni scorsi e chiesto dalla Regione, intervento del Governatore Cirio e dell’assessore Gabusi che lo ricordiamo avevano anche effettuato un sopralluogo in estate in valle. Una volta riconosciuto lo status si può avviare l’iter per il ripristino dei danni e le compensazioni economiche.

Gabusi e Cirio spiegano che la messa in sicurezza di Formazza avrà risorse straordinarie. Gli interventi urgenti e di riduzione del rischio inseriti nello stato di emergenza ammontano a oltre 1,6 milioni di euro e prevedono la rimozione dell’ingente quantitativo di detriti franati (circa 15.000 metri cubi) che incombono sull’abitato di Ponte e ostruiscono il torrente Vannino, la sistemazione idraulica del torrente, il ripristino del vallo paramassi a Valdo e la realizzazione delle opere sul rio Rich a tutela dell’area.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa