logo1

Al via oggi pomeriggio a Stresa il XX Corso dei Simposi Rosminiani

 
 
 
 
"Legge, coscienza e libertà" il tema generale sul quale si confronteranno al Collegio Rosmini decine di filosofi, teologi, giuristi provenienti dall’Italia e da diverse parti del mondo
 
 
 
 stresa simposi rosminiani
Al via oggi pomeriggio a Stresa il XX Corso dei Simposi Rosminiani. Legge, coscienza e libertà, questo il tema generale sul quale si confronteranno al Collegio Rosmini decine di filosofi, teologi, giuristi provenienti dall’Italia e da diverse parti del mondo. A organizzare l’incontro, con appuntamenti fino alla mattinata del 23 agosto, è il Centro Internazionale di Studi Rosminiani in collaborazione con la Conferenza Episcopale Italiana.
I Simposi Rosminiani, fondati nel 1967 dal pensatore Michele Federico Sciacca come Cattedra Rosmini e dal 2000 proseguiti col nuovo nome, vedono ogni anno affluire nella città di Stresa professori affermati e giovani studenti, al fine di approfondire temi di scottante attualità. <Il tema di quest’anno - scrive padre Umberto Muratore, direttore del Centro Rosminiano - si propone lo scopo di offrire un contributo alla riaffermazione di valori interiori che oggi rischiano di permanere in un cono d’ombra. Il corso è strutturato in relazioni, seguite da dibattiti che desiderano essere ampi e aperti a tutti i partecipanti>.
Nutrito e qualificato il numero dei relatori: Vincenzo Buonomo (prolusione), Diego Fusaro, Carlo Carena, Flavio Felice, Matteo Nacci, Giuseppe Pulcinelli, Paolo Pagani, Alfonso Amarante, Francesco Coccopalmerio (cardinale), Pierluigi Valenza. Aprirà e chiuderà il corso Umberto Muratore.
La partecipazione al Corso è libera e aperta a tutti. Se ne raccomanda l’iscrizione. Verranno stampati gli Atti.
Per informazioni: tel. 0323-30091; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ; sito web: www.rosmini.it
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa