logo1

Traffico sostenuto lungo tutte le principali arterie di VCO e Alto Novarese

A gonfie vele il Ferragosto tra laghi e montagna, presi letteralmente d'assalto dai vacanzieri, buona l'occupazione delle strutture ricettive
 
 
 
 
turismo bagnanti
 
Traffico sostenuto lungo tutte le principali arterie di VCO e Alto Novarese, a gonfie vele il Ferragosto tra laghi e montagna, presi letteralmente d'assalto dai vacanzieri, buona l'occupazione delle strutture ricettive. 
<Dopo il nubifragio di due giorni fa le previsioni sono positive> riferisce il presidente del Distretto turistico dei laghi e delle valli Oreste Pastore, <Ho la sensazione per altro che in molti abbiano scelto la montagna a caccia di un pò di fresco> aggiunge, ed in effetti le temperature, gradevoli in pianura, in montagna sono al momento decisamente fresche, basti pensare che stamattina al Devero c'erano 9 gradi, 16 a mezzogiorno. Non lasciate felpa e k-way a casa se nei prossimi giorni la vostra intenzione è quella di dedicarvi a una passeggiata nella natura alpina, caldo ma senza afa invece per chi opterà per le cittadine lacustri. 
I turisti nell'area del Verbano restano per lo più stranieri, i nostri connazionali preferiscono salire verso le valli ossolane. 
Perfettte le condizioni meteo almeno fino alla fine della settimana: cielo azzurro con qualche sporadico passaggio nuvoloso e, dicevamo, temperature gradevoli.
Accanto alla tradizionale grigliata a casa o in versione pic nic, secondo Coldiretti molti sceglieranno di trascorrere il Ferragosto in agriturismo, + 7% rispetto allo scorso anno. Apprezzati la cucina nostrana ma anche il contatto con la natura e la possibilità di praticare attività come il trekking e l'equitazione. 
Intanto è di oggi la nota di Federalberghi Piemonte con il presidente Alessandro Comoletti che conferma il buon andamento di stagione ma evidenzia: <Siamo penultimi in Italia dopo il Molise per la crescita del turismo: credo sia perché non riusciamo a sfondare con la comunicazione, troppo 'vecchia' e troppo poco considerata. Servono investimenti in questo settore>.  Pensiero in linea con quello del nuovo assessore regionale al turismo, Vittoria Poggio, secondo la quale bisogna investire sulla promozione per entrare nell'immaginario delle persone. Servono soldi, innovazione, interventi sul sito internet del turismo regionale perché non basta averlo, ma occorre sia sempre aggiornato e reso appetibile. 
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa