logo1

In 650 ieri a Suna per il Sorso di Corsa

Partecipanti ubriachi di sorrisi e non di birra, raccolti 5200 euro che saranno devoluti in beneficenza. La festa dei Sunalegar prosegue anche stasera dalle 19 con buona cucina, dj set e due band di musica dal vivo

 suna sorsodicorsa

 

Un'invasione di maschere ieri sera per Suna, per un vero e proprio carnevale estivo. Sono stati 650 i partecipanti al Sorso di Corsa e al mini giro destinato ai piccoli, uno degli eventi clou de "Le notti di Suna", la due giorni di festa con la 16° pesciolata d'estate dei Sunalegar che prosegue anche questa sera.

Tutti o quasi in maschera gli sportivi che hanno affrontato i 5 giri di un chilometro del tracciato standard, accompagnati, a discrezione, da un bicchiere di birra a passaggio. Ma chiariamo subito: qui non si viene per alzare il gomito ma per stare insieme, divertirsi, fare solidarietà. Lo ribadisce per l'associazione Corso di Corsa che organizza l'iniziativa Alfredo Fasolo: "C'erano persone ubriache di sorrisi, non di birra" spiega e aggiunge anche che negli anni sono cresciuti esponenzialmente i partecipanti e altrettanto esponenzialmente è calato il consumo di birra durante la gara: ci sono gli astemi, c'è chi si rinfresca con un bicchiere o poco più. A trionfare è anche la fantasia perché per la preparazione del travestimento c'è chi è impegnato per settimane, per mesi, e i risultati si vedono. La Croce Verde di Verbania per esempio, che quest'anno taglia il traguardo del mezzo secolo, ha partecipato in forze con un allestimento davvero particolare. Accanto alle compagini locali anche partecipanti da Milano, Pavia, Varese, Novara, dalla vicina Svizzera. Fasolo esprime soddisfazione per questa edizione del Sorso di Corsa, raccolti 5200 euro che saranno equamente divisi tra l'associazione AmaRene che si occupa di prevenzione delle malattie renali e il progetto "La cura è di casa" destinato agli anziani. Questa edizione della corsa era in memoria di Antonio Bonacina dei Sunalegar, prematuramente scomparso. Era l'ideatore del logo dell'associazione sunese. Ma veniamo ai vincitori della gara: per i gruppi hanno trionfato "I tori di Pamplona", per le maschere singole è salito sul gradino più alto del podio "Il pupazzo di neve".

Intanto sta andando a gonfie vele anche la festa dei Sunalegar con pesciolata e musica in collaborazione con i locali di Suna. <Ieri era molto caldo ma è stato numeroso il pubblico che ha apprezzato la proposta gastronomica e i diversi punti musicali con dj della zona, ottima l'affluenza anche nei locali> spiega per i Sunalegar Andrea Canali. E ovviamente in questo sabato sera si prosegue con il pesce di lago, con i panini con le salamelle, con un dj set e con due gruppi che suoneranno musica dal vivo.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa