logo1

Premosello, si studiano misure per rallentare la velocità in paese

Venerdì in Municipio riunione operativa con il tecnico che dovrà predisporre il progetto

premosello municipio

 

Il comune di Premosello Chiovenda darà incarico ad uno tecnico di stilare un piano per la messa in sicurezza delle strade più trafficate del paese. Rallentatori, dossi, aree a 30 km/h sono alcune delle soluzioni al vaglio. Fissato per venerdì mattina, alle 11, in Municipio, l’incontro dell’amministrazione con il progettista che già nel 2003 dettò le linee per creare i dossi rallentatori nei centri abitati di Premosello e Cuzzago. “ L’ultimo incidente ha riproposto in maniera drammatica la questione relativa alla velocità. Ho intenzione di introdurre serie limitazioni alla velocità almeno in centro paese. Abbiamo la casa di riposo e le scuole che si affacciano sulla provinciale. Strada che ogni giorno è meta di aspiranti rallysti “ spiega il sindaco Monti che, proprio questa mattina, ha provveduto ad inviare al Prefetto del Vco, al Presidente della Provincia e ai Comandi provinciali delle Forze dell’ordine copia della lettera con cui chiede di poter intervenire sulla provinciale per contenere la velocità di auto e moto“. Abbiamo intenzione di predisporre il progetto, sottoporlo alla Provincia per l’approvazione e contestualmente lavorare per reperire i finanziamenti necessari “. Una scommessa che Monti non crede impossibile. “ In questi ultimi mesi, alla luce dell’incidente mortale del 18 novembre scorso, abbiamo concordato con Conad l’installazione, a loro spese di un semaforo capace di interagire con quello posizionato lungo la provinciale per rendere più sicuro l’accesso e l’uscita dal piazzale del supermercato. Si tratta di accorgimenti destinati a migliorare la vita di tutti noi. In questa direzione lavoreremo “ promette Giuseppe Monti.

 

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa