logo1

Scatta fra due settimane la riorganizzazione dei banchi del mercato di Omegna

Nuova disposizione per le bancarelle. In piazza Martiri si potrà parcheggiare anche il giovedì

omegna mercato

 

Penultimo giovedi con il "vecchio mercato" ad Omegna. Tra due settimane scatta infatti ufficialmente la riorganizzazione: lo hanno annunciato sui social gli esponenti della giunta Marchioni. Il mercato omegnese, appuntamento storico e tra i più apprezzati in Provincia, cambierà volto, in base all'accordo raggiunto tra l'amministrazione ed i mercatari. La novità più significativa sarà che piazza Martiri della Libertà, quella dei  giardini pubblici, rimarrà parcheggio anche il giovedi', come avviene in tutti gli altri giorni della settimana. Niente più banchi in quella zona, anche per non creare difficoltà agli organizzatori degli eventi che spesso hanno proprio nell'area dei giardini la base logistica o il punto di ristoro. Basti pensare ad Utlo, San Vito, agli Street Games, agli Street Food ed agli eventi organizzati da Ablo.  I banchi alimentari saranno trasferiti nella zona di Bagnella, con la creazione di una zona food. Diminuiranno gli spazi, che scenderanno da 156 a 122, con priorità alle licenze più vecchie e gli stalli saranno segnati in maniera più chiara, in modo tale da rispettare gli spazi. " Logicamente nella prima fase, quindi a partire dal 30 maggio- spiegano da palazzo di città- ci potrà essere qualche disguido, soprattutto per gli utenti abituali del mercato che vedranno spostati alcuni banchi. Ma come ogni novità, con il passare del tempo, sarà metabolizzata e speriamo apprezzata. Siamo giunti ad una sintesi delle varie posizioni e delle varie esigenze, cercando di garantire aspetti fondamentali come quello legato alla sicurezza ed al passaggio dei mezzi di soccorso che era molto problematici e cercando di preservare ovviamente le esigenze dei mercatari".

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa