logo1

Picchiò la figlia in strada. Condannata

omegna
 
 
Il fatto è successo la scorsa estate a Omegna, durante i festeggiamenti di San Vito. La bimba è stata tolta alla madre che al momento è in carcere
 
Durante i festeggiamenti di San Vito, il 22 agosto del 2018, aveva picchiato la figlia di 8 anni sul lungolago di Omegna: condannata oggi dal giudice Raffaella Zappatini con rito abbreviato a 9 mesi una trentanovenne omegnese, già nota alle forze dell'ordine. La pm Anna Maria Rossi aveva chiesto la condanna a un anno e mezzo. La donna dopo essersi accanita contro la bambina, che aveva riportato lesioni e sanguinava, si era scagliata con insulti e minacce contro i poliziotti del Commissariato di Omegna, e poi aveva danneggiato l'auto di servizio. Era risultata ubriaca e sotto effetto di stupefacenti. Al momento è in carcere. La figlia le è stata tolta e affidata ai servizi sociali. 
 
Maria Elisa Gualandris 
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa