logo1

Terrorismo, 3 anni e 4 mesi a Wafa

 wafa

La Cassazione ha confermato la condanna per la marocchina di Baveno accusata di aver fatto parte di una cellula dell'Isis 

La Cassazione ha confermato la condanna a 3 anni e 4 mesi per Wafa Koraichi, la marocchina residente a Baveno finita a processo per terrorismo internazionale. La donna era stata arrestata nell’aprile del 2016 dai Carabinieri nell’ambito di un’indagine della Procura di Milano. La Suprema Corte ha confermato anche le sentenze di Appello nei confronti delle altre persone sospettate di aver fatto parte con lei di una cellula dell’Isis: il pugile di Lecco Abderrahim Moutaharrik, a sei anni, la moglie Salma Bencharki, a 3 anni e 4 mesi e Abderramane Kachia, a 5 anni e 4 mesi. L’accusa nei confronti di Wafa era di aver contattato il fratello Mohamed, fuggito in Siria con la moglie Alice Brignoli e i loro tre figli per unirsi alle milizie dell’Isis, per ottenere la tazkia, una sorta di investitura per il pugile e per Kachia che volevano diventare soldati del Califfato.

M.e.g

 

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa