logo1

FdI: Fabio Basta confermato dal portavoce regionale, Luigi Songa si dimette

Terremoto politico in Fratelli d'Italia. Songa tuona: "Se questa è la destra, il mio posto è altrove"
 
 
 
songa luigi
 
 
 
Terremoto politico in Fratelli d'Italia. La conferma  nel partito di Fabio Basta, deciso dal portavoce regionale Fabrizio Comba, in contrasto con quanto richiesto dal portavoce provinciale Luigi Songa, ha portato alle immediate dimissioni di quest'ultimo. “Confermo la fiducia nell’operato politico di Fabio Basta- aveva dichiarato Comba- perchè dopo le opportune verifiche, non è stato infatti ravvisato alcun motivo ostativo, poiché le presunte inadempienze amministrative sollevate pubblicamente, non sono riconducibili alla sua persona e l’intera questione è peraltro già in fase di risoluzione”. 
 
Una decisione che ha causato l'immediata, durissima presa di posizione di Songa. " Se questa è la destra, il mio posto è altrove" le sue prime parole. " Da sempre abbiamo considerato-aggiunge Songa-  i tradimenti come una grave infamia e sono intenzionato a continuare a tenere ferma la barra sia sull’onestà sia sulla coerenza di chi con me condivide un percorso.Ho quindi provveduto ad inoltrare una lettera privata all’On. Giorgia Meloni ed al responsabile nazionale dell’organizzazione on. Giovanni Donzelli, oltre che al coordinatore regionale  on. Comba per comunicare le mie dimissioni da ogni incarico in Fratelli d’Italia, ivi compresa la stessa adesione.Credo che la scelta del coordinatore regionale sia profondamente sbagliata dal punto di vista politico e da quello etico, ed ho la pessima sensazione che risponda più a logiche elettoralistiche di clan piuttosto che a dinamiche politiche e morali, ma ognuno è giusto che si assuma le responsabilità che ritiene, oggi e per il futuro .Auspico comunque che chi oggi sostiene questo tipo di soluzione, per quanto riguarda quantomeno la parte debitoria, vorrà assumersi anche l’onere di trovare una soluzione per chi ha lavorato e non ha visto risolto il suo credito. Le problematiche da me evidenziate sono tutt’altro che in fase di risoluzione e temo vedranno altri episodi nel prossimo futuro. Annuncio comunque, per evitare equivoci- conclude Songa - che non intendo ad oggi aderire a nessuna altra formazione politica, continuando comunque  nel mio impegno culturale e morale con la mia comunità".
 
di Daniele Piovera 
 
 
 
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa