logo1

"Diciamo si all'ampliamento degli impianti di San Domenico Ski" , già a quota 3.515 la petizione su change.org

L'iniziativa è stata lanciata da un giovane verbanese ed è indirizzata alla Regione Piemonte e alla Provincia del VCO

 

Inkedpetizione1 LI

 

"Diciamo si all'ampliamento degli impianti di San Domenico Ski" è la petizione lanciata giovedì su Change.org. In due giorni ha raccolto 3.515 sottoscrizioni (il numero è di oggi pomeriggio) e tanti commenti positivi a favore del progetto. C'è anche una pagina Facebook dedicata.

L'iniziativa è stata promossa sulla nota piattaforma internazionale dedicata alle campagne sociali dal giovane verbanese Filippo Tudisco ed è indirizzata a Regione Piemonte e Provincia del VCO.

Il promotore spiega: <In una provincia, come quella del VCO, praticamente morta economicamente e in dissesto finanziario, non si può fermare un investimento così importante per il turismo invernale e anche estivo>. Parla di: <Un progetto (per chi l’ha potuto studiare) dal minimo impatto ambientale>. Tudisco cita anche, come esempio positivo, il mix di tutela ambientale ed investimenti funzionali messo in campo nelle Dolomiti con ottimi risultati turistici e conclude:<Non sono un cittadino “pro ambiente” o a favore del “partito delle colate di cemento”, sono un semplice ragazzo (senza alcun conflitto d’interesse) che promuove investimenti intelligenti senza alcun pregiudizio>.

Intanto lo scorso giovedì audizione del Comitato Tutela Devero in merito al progetto presso la V Commissione Regione Piemonte. C'erano il Consiglio regionale pressochè al completo, con l'Assessore all'Ambiente Valmaggia. Il Comitato Tutela Devero ha consegnato al Consiglio Regionale le 75.000 firme di sostenitori che sempre su Change.org hanno aderito alla petizione on line “Salviamo l’Alpe Devero” chiedendo di respingere il Piano Strategico “Avvicinare le Montagne” e il suo modello di sviluppo. Questa petizione era stata lanciata 7 mesi fa. Lunedì in una conferenza stampa a Torino aggiornamenti del Comitato rispetto alle proprie obiezioni alla proposta di sviluppo turistico nell’area Devero – Ciamporino presentata con il Piano Strategico “Avvicinare le Montagne”.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa