logo1

Ad Arona Pompieropoli

Una giornata con i Vigili del Fuoco per avvicinare i bimbi al mondo dei pompieri

arona pompieropoli

 

Almeno un migliaio di bimbi hanno preso parte domenica 6 gennaio, giorno dell’Epifania, alla manifestazione ‘Pompieropoli’, che si è svolta in largo Alpini d’Italia ad Arona. Il Coordinamento provinciale di Novara, comprendente le sedi distaccate di Arona e Borgomanero, ha permesso ai bambini presenti di cimentarsi in un percorso ideato per l’occasione, ricevendo al termine un diploma di “Vigile del fuoco”, inoltre, cioccolatini, caramelle e dolcetti.

 

Nel cuore del pomeriggio i piccoli protagonisti hanno avuto modo di assistere alla discesa della “Befana” che si è calata da un albero con la fune tra gli applausi dei piccoli dei loro genitori e dei nonni. La bella giornata di sole e il richiamo che la città di Arona offre nei festivi, ha permesso di assistere all’evento, tra le 10 del mattino e le 17, alcune migliaia di persone.

“Pompieropoli”, per la prima volta tenutosi nella città del Sancarlone, è stato ideato e creato dal personale del Comando Provinciale di Vigili del Fuoco di Novara con i pompieri di Arona e Borgomanero, unitamente  ai componenti dell’associazione dei “Vigili del fuoco in pensione”.  In particolare, i promotori sono stati a disposizione dei piccoli protagonisti con i loro mezzi e con appositi percorsi ludici, come il ponte tibetano, il tunnel, la scala, il taglio dell’albero, l’asse di equilibrio, l’incendio da domare. Nel contempo hanno trasmesso ai giovani partecipanti i concetti della sicurezza in modo costruttivo e divertente, insegnando loro come comportarsi in caso di pericolo. Quindi l’evento più atteso dai piccoli fan, il personale di servizio ha poi aiutato la “Befana” a recuperare la sua scopa, suo mezzo volante, che era finita su di un albero, curando la sua discesa tra la gente plaudente e meravigliata.

 

F.f.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa