logo1

Fissato per giovedì mattina l'incontro fra Lincio e Reschigna

Botta e risposta fra Provincia e Regione sui tempi di convocazione del vertice

verbania tecnoparco2

 

Arturo Lincio e Aldo Reschigna si incontreranno giovedì mattina per discutere della situazione finanziaria della Provincia del Vco. L’incontro è stato concordato nel fine settimana fra i due. Un vertice auspicato dalla Regione, atteso dalla Provincia e che arriva dopo uno scambio di battute a distanza fra i rappresentanti dei due enti. Tutto bene dunque ? Non proprio perché la notizia del vertice, arriva nel mezzo di una diatriba politica. Polemica innescata da un comunicato stampa, a firma del gruppo consiliare di maggioranza al Tecnoparco. Albertella, Basta, Cristina, Geraci, Porini con il presidente Lincio hanno inteso rispondere così alle parole con cui l’assessore regionale, nell’ultima puntata de “Il sasso nello stagno” su Vcoazzurratv, ha sottolineato la mancanza di dialogo fra le parti. Gli esponenti di governo lamentano la mancanza di risposte ufficiali da parte del governo subalpino, tanto da titolare il comunicato stampa : “ Non cerchiamo alibi nelle formalità. Aiutiamo a risolvere i problemi del nostro territorio “. Il gruppo ha scritto nero su bianco come a fronte di una lettera di richiesta di incontro urgente, datata 17 dicembre, la Regione non abbia mai convocato l’amministrazione Lincio. Alla pubblicazione sui siti d’informazione del comunicato ha fatto seguito una nota regionale. Porta la firma del vice presidente della giunta Chiamparino. “ Ho sempre pensato – scrive Reschigna - che i rapporti tra le persone valgano quanto atti ufficiali e le corrispondenze. Ieri pomeriggio ho telefonato personalmente al presidente della provincia concordando con lui un incontro. Questa mattina inoltre,ho telefonato all’architetto Albertella per chiedergli se in coda alla riunione si potessero discutere alcuni punti sui lavori della statale 34. In quell’occasione ho ribadito l’incontro di giovedì mattina. Mi sembra che le polemiche, come se le telefonate non fossero mai avvenute, siano una inutile esaperazione rispetto alla drammaticità della situazione “.

 

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa