logo1

Dissesto Provincia, preoccupazione per il nuovo ponte in loc. Gozzi a Piedimulera

L'allarme è stato lanciato dagli amministratori della Valle Anzasca, incertezza anche sul futuro dei 15 operai impegnati nei lavori

piedimulera ponte gozzi

 

Il dissesto finanziario della Provincia del VCO potrebbe portare al blocco del cantiere aperto per la costruzione del ponte in località Gozzi, in comune di Piedimulera, e alla cassa integrazione o al licenziamento dei 15 operai impegnati nei lavori. L'allarme viene lanciato dal sindaco di Vanzone con San Carlo Claudio Sonzogni a nome anche dei colleghi primi cittadini di Macugnaga, Ceppo Morelli, Bannio Anzino e Calasca Castiglione. In una missiva indirizzata al presidente del VCO Arturo Lincio, al vice presidente Piemontese Aldo Reschigna e agli organi di informazione i sindaci della Valle Anzasca esprimono la loro preoccupazione , parlano di uno scenario a dir poco drammatico per le loro comunità e di un'opera che è fondamentale per la sicurezza e il futuro dell'intera valle, pur riconoscendo l’autonomia del Consiglio rispetto ad una scelta che è di propria competenza.

Nella missiva i primi cittadini chiedono: <Se si dovessero concretizzare i criteri che gli organi di stampa hanno riportato rispetto alle percentuali da riconoscere ai creditori, com’è possibile immaginare che l’Impresa possa continuare e concludere i lavori così com’è previsto dal contratto?

Se ciò com’è probabile non dovesse accadere, quale potrebbe essere la sorte dei 15 dipendenti dell’Impresa se non la cassa integrazione o il licenziamento?>.

La preoccupazione sulla strada provinciale è anche se ci potranno essere difficoltà con le imprese per la gestione relativa a spartineve e salatura.

Per affrontare a viso aperto le conseguenze di un eventuale dissesto gli amministratori anzaschini chiedono un incontro con il presidente al fine di dare un contributo rispetto ad una situazione <Che è certo difficile – concludono - ma che a parer nostro deve essere ponderata nel minimo dettaglio>.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa