logo1

Gran finale per Domosofia con Mogol, che potrebbe tornare

Positivo il bilancio del Festival che si chiude stasera con la cena "Mangio dunque sono". Tra gli altri ospiti del weekend: Le Iene, Denise Tantucci, la web star Gordon, lo scrittore Alessandro Barbaglia e diversi scienziati

domodossola mogol

 

Piazza Mercato gremita domenica per Mogol: è stato lui a chiudere l'edizione 2018 di Domosofia, e diciamo subito che questo grande poeta della musica italiana potrebbe tornare nel capoluogo ossolano.

Mogol, recentemente nominato anche nuovo presidente SIAE, ha proposto al pubblico, che più volte gli ha manifestato il proprio affetto, una lectio magistralis sulla musica pop e un'intervista con la giornalista e critica musicale Marinella Venegoni. Nella conferenza (off limits alle riprese smartphone) ha raccontato diversi aneddoti della sua lunga carriera, dall' incontro con Bob Dylan all'apprezzamento, tra le nuove stelle del pop, per il cantautore britannico Ed Sheeran. Solo sfiorata la sua lunga collaborazione con Lucio Battisti.

Al termine dell'incontro il paroliere milanese si è intrattenuto brevemente per foto ed autografi con il pubblico domese. Ha visitato anche la mostra dedicata a Thodore Strawinsky in Casa De Rodis. Dicevamo, potrebbe esserci un nuovo appuntamento con lui, <Stiamo pensando ad un evento con una parte di spettacolo, affiancandolo a delle band> ha spiegato il vice sindaco domese Angelo Tandurella.

Uno sguardo ad alcuni degli altri appuntamenti di Domosofia nel passato weekend: di musica, ispirazione e creatività si è parlato anche con il compositore Fabio Vacchi e con il neuroscenziato Paolo Fabene, un incontro che ha approfondito il rapporto tra la razionalità e la componente emotiva nella composizione musicale.

Pubblico giovanissimo e telefonini in azione invece per l'incontro con l'ironia della web star Gordon, all'anagrafe Yuri Sterrone. E' lo youtuber milanese che, parrucca in testa, racconta le sue amiche e il mondo femminile attraverso una serie di caricature, in video da 2 milioni di visualizzazioni ciascuno. Con lui sul palco anche il talent scout Eugenio Scotto.

Le Iene a Domodossola? Si ma ospiti del Festival, ecco gli inviati Stefano Corti e Veronica Ruggeri protagonisti dell'incontro "Luci della ribalta. Il mondo dentro lo schermo". Hanno raccontato il loro passato e anche qualche retroscena della fotunata trasmissione Mediaset. Con loro la giovane attrice Denise Tantucci, volto di fiction quali "Don Matteo", "Braccialetti Rossi" e "Sirene".

Ha raccontato il suo libro "L'atlante dell'invisibile" Alessandro Barbaglia: la storia di tre ragazzini che in una sera di fine estate, rapiscono la luna in segno di protesta. Vivono in un paesino ai piedi delle Dolomiti che sta per essere sommerso da un lago artificiale, con tutti i loro ricordi. Un volume che racconta come il mondo non è come ce lo disegniamo. E forse nemmeno come lo sogniamo. È come lo scopriamo. Ed è per questo che ci tocca vivere: per scoprirlo.

Infine lo sguardo verso le stelle con "Passione universo: conoscenze, enigmi, sfide", contro con l'astrofisica Sandra Savaglio, il fisico teorico Gian Francesco Giudice e il professore di astrofisica Andrea Cimatti. Il sogno era il filo conduttore di quest'anno del festival, c’è bisogno di scienziati la cui capacità immaginifica affianchi il rigore della ricerca scientifica. Perché, per dirla con Albert Einstein: “La logica vi porterà da A a B. L’immaginazione vi porterà dappertutto…”.

Con la cena di stasera "Mangio dunque sono", posti esauriti, si chiude questa edizione di Domosofia. <E' andata molto bene> commenta il vicesindaco Tandurella. Tutti gli appuntamenti hanno registrato un ottimo riscontro di pubblico, la bellezza dei luoghi del centro storico dove si tengono gli eventi distingue questo festival da altri simili. Il pubblico inizia ad arrivare anche da fuori zona e a conoscere così la città, così come i relatori che sono rimasti piacevolmente colpiti da questi luoghi.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa