logo1

Caccia, Maccagno: Certe associazioni non hanno mai sostenuto le guardie provinciali

Botta e risposta fra il commissario del comprensorio VCO2 e l'associazione Libera Caccia

cinghiale

 

 

Il via della stagione della caccia  è coinciso con la polemica tra il commissario del comprensorio VCO 2,  Fausto Braito, e l’associazione Libera Caccia di Alessandria. Motivo del contendere la decisione, poi bloccata dalle associazioni, di concedere in comodato d’uso una vettura alle guardie provinciali per svolgere il loro lavoro. Le guardie sono appiedate, prive di automezzi da tempo e la politica, quella con la P maiuscola, non sembra interessarsene.

Così  il commissario Fausto Braito aveva fatto con la Provincia un accordo: un comodato d'uso gratuito per un automezzo, da usare almeno per gli interventi d'emergenza. Comodato ostacolato dai cacciatori tramite le loro associazioni, Libera Caccia in primis. 

Braito aveva anche parlato delle ‘’grosse responsabilità della Regione che non ha provveduto ad adottare gli opportuni provvedimenti''.  

Ora interviene il comandante provinciale delle guardie, Riccardo Maccagno, per  ricordare che ‘’le finalità di pubblico interesse non  possono ravvedersi in un esclusivo interesse del mondo venatorio, tant’è che il comitato di gestione è formato da rappresentanze del mondo venatorio, ma anche del mondo agricolo, ambientalista e da rappresentanti degli enti pubblici del territorio’’.

Maccagno spiega che l’acquisto del veicolo ‘’ha  una finalità di pubblico interesse, in considerazione del fatto che un’efficiente azione di vigilanza non può far altro che portare giovamento ai cacciatori onesti’’. Afferma poi che la Regione stessa  lo aveva ritenuto ammissibile solo con una convenzione  che prevedeva l’uso del mezzo in modo saltuario e in caso di necessità’’. Maccagno evidenzia che le ‘’somme incassate dai Comprensori devono essere reinvestite con finalità pubbliche, come i danni alle colture agricole, la vigilanza e altro’’. ‘’Spiace -  aggiunge il comandante -  vedere la nota di Libera caccia che, pur enunciando uno scadente apparato pubblico, nulla ha mai scritto a sostegno di esigenze operative della polizia provinciale, ma ha profuso il suo impegno in futili polemiche ostruttive’’.

Renato Balducci

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

Ultime news

Giovedì, 20 Settembre 2018
Disabile? Allora niente affitto
Giovedì, 20 Settembre 2018
Sabato Open Day di Arcademia a Omegna
Giovedì, 20 Settembre 2018
Molinari è tornato a Domosofia

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa