logo1

"Il centro trattamento rifiuti di Prato Michelaccio strategico per il VCO"

E' stato ribadito nel corso dell'ultimo consiglio provinciale, erano emersi alcuni problemi circa l'utilizzo della zona

 
 
 consiglio provinciale maggia
 
 
"Il centro di trattamento rifiuti di Prato Michelaccio a Mergozzo è un punto strategico troppo importante per lo smistamento e lo stoccaggio, va mantenuto": così si è espresso il consiglio provinciale negli scorsi giorni dopo che sono emersi alcuni problemi circa l'utilizzo della zona. L'ordine del giorno, proposto da Gianni Morandi, sindaco di Gravellona Toce, è stato votato all'unanimità ed è servito a ribadire l'imprescindibilità di Prato Michelaccio per la Provincia del Vco. "È molto complicato trovare una soluzione alternativa – ha affermato Morandi –. Oltretutto senza un'area come quella, aumenterebbero notevolmente i costi per lo smaltimento con conseguente incremento della Tari, pagata dai cittadini". La provincia insieme all'Autorità di bacino fiume Po ha trovato un primo accordo relativo alla messa in sicurezza idraulica della zona, garantendo di non stoccare più rifiuti pericolosi, di costruire un argine per fronteggiare possibili alluvioni e di smantellare l'inceneritore, ormai spento. Inoltre, l'ente ha accettato anche la condizione dettata dall'Autorità di bacino fiume Po di non intervenire all'interno del capannone con l'aggiunta di nuove attrezzature. "Non comprendiamo il perchè di ulteriori paletti dopo aver ricevuto l'ok dal punto di vista idraulico – ha aggiunto Morandi –. Comunque, l'ordine del giorno votato all'unanimità sarà un elemento molto importante da presentare sul tavolo della conferenza dei servizi al fine di continuare ad utilizzare Prato Michelaccio per alcune funzioni fondamentali". 
 
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa