logo1

Parte da Verbania il progetto per la salvaguardia dei pipistrelli e il loro impiego in agricoltura biologica

Si chiama YES!BAT è stato sviluppato dalla biologa Laura Garzoli e voluto dall'Istituto per lo studio degli Ecosistemi di Pallanza in collaborazione con la Stazione Teriologica Piemontese

pipistrello

 

Parte da Verbania l'iniziativa per la salvaguardia dei pipistrelli e il loro impiego in agricoltura biologica. Sviluppato dalla biologa Laura Garzoli e ospitato dal Consiglio Nazionale delle Ricerche, Istituto per lo Studio degli Ecosistemi di Pallanza in collaborazione con la Stazione Teriologica Piemontese, YES!BAT è un progetto che presenta diversi obiettivi: tutelare i pipistrelli, che in Italia ormai sono specie protetta, promuovere una produzione sostenibile nelle risaie, e infine fornire un servizio di chirosorveglianza, ovvero un’analisi dei tipi di insetti presenti sul nostro territorio.

YES!BAT, grazie al finanziamento della Fondazione Barilla Center for Food and Nutrition, ha progettato 60 bat-box, rifugi artificiali realizzati per ospitare pipistrelli. Queste bat-box, costruite appositamente per il progetto, sono state posizionate nelle risaie novaresi, in modo tale che i pipistrelli possano nutrirsi degli insetti in esse presenti. Grazie alla presenza di questi mammiferi sarà così possibile sostenere una produzione di riso con un minor uso di pesticidi.

Il progetto prevede inoltre una collaborazione con il Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali dell’Università di Milano per quanto riguarda il servizio di chirosorveglianza. Tramite l’analisi del guano raccolto dalle bat box, il professore Matteo Montagna sarà in grado di capire quali insetti sono presenti nelle risaie e agevolare così azioni tempestive contro la diffusione di parassiti.

Un altro obiettivo che si pone il progetto YES!BAT è quello di cambiare l’immagine negativa legata al pipistrello, come spiega proprio Laura Garzoli. Inoltre le bat box vogliono essere una spinta al ripopolamento dei pipistrelli in aree in cui c’è carenza di rifugi naturali.

YES!BAT, con la sua idea originale e ambiziosa, è stato non a caso il vincitore del premio BCFN YES!2017, ideato proprio dalla Fondazione Barilla Center for Food and Nutrition.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa