logo1

Da giugno a fine anno, slitta la progettazione degli interventi di messa in sicurezza definitiva della SS337

Lo comunica la parlamentare azzurra Mirella Cristina. Intanto tra qualche settimana riprenderanno i lavori di messa in sicurezza nel tratto interessato dalla frana di Meis

valle vigezzo generica

 

Da giugno a fine anno. La progettazione degli interventi di messa in sicurezza definitiva del tratto finale della statale 337 slitta di alcuni mesi, ovvero per la fine del 2018. A comunicarlo è la deputata di Forza Italia Mirella Cristina, che nelle scorse settimane aveva sollecitato Anas a dare notizie sullo stato di avanzamento dell’iter. "Purtroppo – osserva la parlamentare azzurra – devo rilevare che siamo ben oltre quanto la stessa Anas aveva garantito nei giorni dell’emergenza a seguito della frana di Re, e cioè che la fase di progettazione si sarebbe conclusa entro giugno. Altri mesi di ritardo, che si aggiungono agli anni già passati da quando all’ente stradale sono arrivati i primi finanziamenti per la messa in sicurezza della statale vigezzina". "In questi giorni in cui il tema delle opere pubbliche è diventato drammaticamente di strettissima attualità – conclude Mirella Cristina – sarebbe bene che il governo prenda in considerazione di intervenire sulle troppe lungaggini che bloccano l’esecuzione di opere fondamentali per la sicurezza dei cittadini come quelle che riguardano i versanti montani. Dopo il crollo del ponte Morandi a Genova, Forza Italia ha chiesto di istituire una Commissione parlamentare di inchiesta sullo stato delle infrastrutture italiane: sono convinta che anche questo tema possa, anzi debba essere tra uelli di cui la Commissione si dovrebbe occupare". Anche il sindaco di Re auspica non si perda altro tempo: “Un ritardo di qualche mese non è un problema, l’importante è che poi si faccia concretezza” dice Oreste Pastore. Intanto tra qualche settimana riprenderanno gli interventi di messa in sicurezza della parete rocciosa di Meis, dopo che gli stessi erano stati sospesi da Anas a metà luglio, su richiesta dell’Unione Montana Valle Vigezzo, per non incidere ulteriormente – proprio in piena estate – sull’economia turistica della Valle dei Pittori. Una volta avviati, questi lavori, dovrebbero comunque concludersi nel giro di poco tempo, si ipotizza una quindicina di giorni. “A settembre - sottolinea il presidente dell'Unione Montana Valle Vigezzo - organizzeremo un incontro con Anas per fare il punto della situazione: è interesse di tutti che non si allunghino nuovamente i tempi per i lavori di messa in sicurezza definitiva della strada".

 

Di Marco De Ambrosis 

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

Ultime news

Sabato, 07 Dicembre 2019
Acceso l'albero di Natale a Pallanza
Sabato, 07 Dicembre 2019
Ottimo l'avvio di stagione sugli sci
Sabato, 07 Dicembre 2019
Droga: un arresto e una denuncia
Sabato, 07 Dicembre 2019
Sfere: i Presepi sull'acqua di Crodo

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa