logo1

Domodossola ieri ha festeggiato i santi patroni

Quasi mille persone in Collegiata per la santa messa e per la processione lungo le vie della città. Riconoscimenti al sindaco Pizzi e ai collaboratori della parrocchia Basilio Delizioso e Giorgio Rossano

 

 domodossola patronale

Domodossola ha celebrato ieri sera i suoi santi patroni, Gervaso e Protaso. Gremita la chiesa Collegiata, quasi mille persone hanno preso parte alla Santa messa e alla successiva processione lungo le vie del centro storico cittadino.

In parrocchiale autorità civili e militari, associazioni, gruppi folkloristici, anche diversi giovani. E' proprio ai ragazzi che il parroco Don Vincenzo Barone si è rivolto nel corso della celebrazione, sottolineando il loro importante ruolo nella società odierna e anche la responsabilità nei loro confronti degli adulti che devono essere modelli e guide.

Durante la funzione religiosa donato un quadro al sindaco di Domodossola Lucio Pizzi e riconoscimenti per due collaboratori della parrocchia: si tratta di Basilio Delizioso e Giorgio Rossano, attraverso una targa il ringraziamento pubblico per il loro impegno da anni profuso per la comunità parrocchiale. I due premiati erano visibilmente commossi.

Poi la processione, illuminata dalla fiaccole, si è snodata lungo le vie domesi con le statue dei santi Gervaso e Protaso portate a spalla dagli Alpini. Niente Giugno Domese quest'anno, quindi non è stata raggiunta la zona della stazione, il corteo ha attraversato Piazza Mercato, via Briona, via Marconi, Corso Fratelli di Dio, Piazza Repubblica dell'Ossola per fare ritorno poi in Collegiata. Prima però in piazza Rovereto la benedizione della città, sotto l'imponente cedro del Libano.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa