logo1

Proiettile al Capo dello Stato, denunciato settantenne

Risolto il caso dei proiettile indirizzato al Capo dello Stato. I Carabinieri di Bannio hanno denunciato un 70enne

 
 
roma quirinale
 
 
Quando i Carabinieri si sono presentati alla porta di casa sua a Calasca Castiglione non ha negato. Anzi, ha subito ammesso di essere lui il mittente della busta che conteneva un proiettile per il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Si tratta di un settantenne, già noto alle forze dell’ordine per piccoli casi di truffa. La missiva era stata intercettata dall’addetta dell’ufficio postale di Bannio Anzino, colpita prima dall’insolito indirizzo e dal rigonfiamento della busta. Subito sono arrivati in Carabinieri della vicina Stazione e del Nucleo operativo radiomobile. Il “caso” è stato risolto in poco tempo. I militari hanno raccolto le testimonianze e hanno suonato il campanello dell’uomo. Si è giustificato spiegando di aver voluto esprimere il proprio dissenso politico sul comportamento del Capo dello Stato nella formazione del Governo. La casa è stata perquisita e sono saltate fuori diverse munizioni di vario genere, sequestrate. E’ finito sotto sequestro anche il pennarello usato per scrivere il messaggio di minaccia contenuto nella busta. Ora l’uomo dovrà rispondere di minaccia aggravata e vilipendio nei confronti del Presidente della Repubblica.  
 
 
Maria Elisa Gualandris 
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa