logo1

Sos dal congresso Uilm: ''Declino occupazionale nel VCO''

10° Congresso Provinciale UILM stamattina presso La Prateria di Domodossola

 

domo uilm

 
 
 
C’è uno spaccato della nostra provincia nella relazione di Michele Calò, segretario uscente della Uilm del VCO, che stamattina alla Prateria di Domodossola ha tenuto il suo 10° congresso provinciale.  Un’analisi del territorio, inserito in una Nazione che vive  grosse difficoltà a livello occupazionale.
Calò  ha ripercorso  la storia industriale dalla fine dell’800 ad oggi sino al ‘’declino causato da un insieme di cause che vanno dalla ridotta produzione delle  piccole centrali idroelettriche alle scarse capacità manageriali, dal non saper investire in tecnologie avanzate di molte aziende rimaste ancorate al passato. Anche se ci sono stati imprenditori lungimiranti che hanno investito per stare al passo con i tempi’’.  Calò lamenta che dalle scuole tecniche ‘’non escano operatori preparati perché gli istituti non si possono permettere l’acquisto di macchinari a controllo numerico’’.
La disoccupazione per il segretario della Uilm ‘’è a livelli preoccupanti e nel VCO ci sono sempre più persone che ricorrono alla Caritas e a enti di assistenza. Non vogliamo che la provincia diventi un territorio di emigrati’’.
Nell’intervento anche la storia della Uilm, il settore metalmeccanico della Uil. Presenti una trentina di persone, tra cui molti delegati.
Nel suo intervento, l’ex segretario Franco Borsotti, è tornato sulla disgrazie di Vigezzo per  rimarcare ‘’ la carenza di infrastrutture nel VCO''. ''Quello accaduto e altri episodi sono morti annunciate’’ ha detto.
 
di Renato Balducci
 
 
Pin It

GUARDA LA TV LIVE

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa