logo1

Furti di orologi di lusso e portafogli nei golf di Gignese e Stresa, un arresto operato dai Carabinieri

I fatti risalgono all'estate 2017. La banda specializzata accedeva ai circoli con credenziali false per avere poi accesso all'area armadietti
 
 
carabinieri automobile
 
 
Furti di Rolex e Patek Philippe ai golfisti impegnati sui campi di Stesa e Gignese: un arresto messo a segno dai Carabinieri della Sezione di Polizia giudiziaria e dei militari della Stazione di Stresa nell'indagine coordinata dal Procuratore Olimpia Bossi.
Oggetto dei furti, commessi nell'estate 2017 da una banda specializzata, erano stati gli orologi di valore dei golfisti impegnati a giocare lungo il percorsi, ma anche portafogli o quanto di valore lasciato nelle sacche o negli armadietti.
Il modus operandi della banda era quello di entrare con credenziali false, cioè iscrivendosi a un circolo golfistico con dati falsi, al “campo pratica”, per accedere agli spogliatoi ed al percorso delle varie buche.
I giorni preferiti erano quelli festivi ed in concomitanza con alcune gare pubblicizzate su internet, quindi approfittando del maggior numero possibile di giocatori.
Della banda è stato identificato e successivamente arrestato un cittadino italiano di origine sinti, Carlo Bresciani, del torinese, classe 1986.
 La banda per non dare nell'occhio, utilizzava equipaggiamento da golf ed abbigliamento adeguato alla vita dei circoli.
Con la chiusura indagini ed il rinvio a giudizio, il processo è stato fissato per il 30 maggio 2018.
Sono in corso ulteriori indagini (anche per furti avvenuti in altri circoli golfistici del nord Italia) per recuperare la refurtiva ed identificare gli altri complici ed i ricettatori.
 
di Maria Elisa Gualandris
 
 
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa