logo1

Giovane marocchino arrestato dai Carabinieri di Domodossola

Per il 23enne l'accusa è di oltraggio, resistenza e violenza a pubblico ufficiale, lo straniero è irregolare sul territorio italiano
 
 
carabinieri automobile
 
 
Oltraggio, resistenza e violenza a pubblico ufficiale: questi i reati per i quali i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Domodossola nel tardo pomeriggio di ieri hanno arrestato A.T., 23enne di origine marocchina, irregolare sul territorio italiano. I militari, impegnati nella normale attività di controllo del territorio nella zona di via Einaudi, hanno sorpreso il giovane mentre era intento a vendere capi di abbigliamento e piccoli oggetti al dettaglio “porta a porta”. Alla richiesta dei documenti e di poter verificare il contenuto del borsone che aveva con sé, il ventitreenne ha mostrato insofferenza e irritazione, cercando di convincere i militari a lasciarlo andare. Poi ha dato in escandescenza, dimenandosi e spintonando i Carabinieri per sottrarsi al controllo. Ha cercato di darsi alla fuga, ma è stato bloccato  e immobilizzato. Dalle verifiche effettuate poi nella caserma di via Caduti di Nassiriya, è emerso che il marocchino si trova irregolarmente in Italia da circa un anno. Pur essendo stato identificato in passato alla frontiera di Trieste, non aveva mai provveduto a legittimare la propria posizione sul territorio nazionale. Inoltre, è emerso che non aveva nessuna autorizzazione o licenza per la vendita degli articoli. Per questo è stato sanzionato con cinquemila euro di multa, con il sequestro di tutta la merce: capi di abbigliamento, torce elettriche, orologi, ed altri gadget, dei quali non ha voluto riferire la provenienza. 
Infine, i militari hanno notificato all’uomo un decreto di espulsione, immediatamente emesso dal Questore di Verbania. L’uomo è a disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa di convalida.  
 
Di Maria Elisa Gualandris
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa