logo1

Spacciatore arrestato in Vigezzo. Su di lui pendeva mandato di cattura europeo

 

Il dominicano era ricercato in Svizzera per associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti e riciclaggio

 
santa maria cc caserma
 
 
Pendeva un mandato di cattura europeo sull’uomo arrestato dai Carabinieri della Stazione di Santa Maria Maggiore. L’uomo, M.P., 36 anni, di origine domenicana, era stato fermato per un normale controllo. Da subito aveva assunto un comportamento estremamente nervoso, tentennando ripetutamente nel fornire le proprie generalità, dando delle evasive e improbabili motivazioni sulla sua presenza sul territorio vigezzino. Aveva detto ai militari di trovarsi a Santa Maria Maggiore alla ricerca di una nuova casa e di un lavoro in Italia. 
Questo atteggiamento, indubitabilmente sospetto, ha spinto i carabinieri ad approfondire il controllo, finché, da quanto emerso, hanno compreso i motivi della evidente preoccupazione dimostrata dal trentaseienne. Appurate le sue vere generalità, i militari hanno scoperto che è gravato da numerose vicende penali derivate dalla commissione di diversi reati nel territorio elvetico, e in particolare per associazione a delinquere finalizza  al traffico di sostanze stupefacenti e per riciclaggio. La Svizzera aveva chiesto e ottenuto un mandato di cattura europeo nei suoi confronti. 
L’uomo, quindi, è stato arrestato a accompagnato in carcere a Verbania, dove si trova a disposizione dell’autorità giudiziaria. 
 
M.e.g.

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa