logo1

Forza Italia sul referendum: "Doppio ceffone al sindaco"

Il coordinamento cittadino attacca: "Il risultato è un avviso di sfratto per Marchionini e il Pd"

cristina mirella

 

COMUNICATO STAMPA - “Silvia Marchionini e il Pd prendano atto dell’avviso di sfratto da Palazzo di Città che oggi i verbanesi hanno comunicato loro. La debacle totale sul referendum è incontestabile: l’affluenza è stata meno della metà del record storico in negativo su consultazioni popolari. Al referendum sul forno crematorio, l’ultimo tenutosi, votò il 30%. La vittoria del no a Cossogno, dove invece l’affluenza è stata alta, conferma poi che non si è trattato di disinteresse ma di precisa volontà dell’elettorato di bocciare questo progetto.

Un progetto che non ci ha mai convinto perché pasticciato ed imposto dall'alto, con forti criticità legate all'incertezza ed all'entità delle risorse che sarebbero arrivate per effetto della fusione.
Questo era un referendum politico: il Comune di Verbania si è schierato apertamente, manipolando anche quella che avrebbe dovuto essere la comunicazione istituzionale e schierandola per il sì. Tutto rispedito al mittente: non hanno votato neanche quelli che avevano votato il Pd alle ultime elezioni politiche. E se calcoliamo che anche il Movimento 5 Stelle si era schierato per il sì, il disastro è di proporzioni ancora maggiori.
Il referendum era politico e le conclusioni che il centrosinistra verbanese deve trarre non possono che essere politiche. Intanto fortunatamente la cenere prodotta in 10 anni di Marchionini a Cossogno non sarà nascosta sotto il tappeto di Verbania.

Coordinamento cittadino Forza Italia - Verbania"

 
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa