logo1

Destinatario di decreto di espulsione. Rimpatriato a Casablanca

 domo polfrontiera

La Polfrontiera ha rimpatriato giovane marocchino senza fissa dimora su cui pendavano due decreti di espulsione dal territorio italiano

Nella mattinata di lunedì 22 gennaio, nel corso dei quotidiani controlli di frontiera, i poliziotti del Settore di Domodossola fermavano L.M., cittadino marocchino di 27 anni senza fissa dimora.

L’uomo, rinvenuto sul treno Eurocity 35, proveniente da Ginevra e diretto a Milano, risultava, dai controlli effettuati, irregolare sul territorio nazionale, nonché destinatario di ben due decreti di espulsione, il primo emesso dal Prefetto di Palermo, nel 2015, il secondo dal Prefetto di Ascoli Piceno, l’anno seguente. L’uomo, inoltre, risultava avere precedenti per reati connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Messo a disposizione dell’Ufficio Immigrazione della Questura e colpito da un ulteriore decreto di espulsione, L.M., dopo la convalida dell’accompagnamento, da parte del Giudice di Pace, veniva infine condotto alla frontiera aerea di Milano Malpensa e da lì imbarcato su un volo per Casablanca.

Dall’inizio dell’anno, nella provincia di Verbania sono stati espulsi 5 cittadini stranieri; 3 di questi si sono allontanati con partenza volontaria, per 2 stranieri, invece, è stato disposto l’accompagnamento coattivo immediato alla frontiera. 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa