logo1

Pesanti i disagi per gli alunni che abitano a monte della frana di Falmenta

Stamattina riunione per organizzare gli spostamenti dei 15 studenti di Gurro e Cursolo Orasso

falmenta4

 

Definite stamattina le modalità con le quali da lunedì prossimo continueranno a frequentare la scuola i 15 alunni residenti a monte della frana di Ponte Falmenta, ovvero a Gurro e Cursolo Orasso. Incontro tra l'Unione dei Comuni del Lago Maggiore, i 5 sindaci di Cannobio e della valle, Vco Trasporti e la dirigente scolastica Nadia Tantardini.

<Non parliamo di soluzione migliore ma 'meno peggio', visti gli importanti disagi> afferma il presidente dell'Unione Giandomenico Albertella.

Per i 4 ragazzi residenti a Gurro che frequentano le superiori le famiglie hanno adottato soluzioni proprie. L'alunno delle scuole medie farà lezione a Santa Maria Maggiore; Vco Trasporti gli garantirà corse ad hoc, spese che rientreranno in quelle sostenute dall'Unione per il trasporto scolastico.

Veniamo agli studenti di Cursolo Orasso: i tre ragazzi delle medie e quello delle elementari continueranno a frequentare la scuola a Cannobio, dove le famiglie hanno deciso di affittare temporaneamente due alloggi. I 6 studenti delle superiori invece continueranno ad andare nei rispettivi istituti di Verbania, passando per la valle Vigezzo con una corsa appositamente attivata che partirà alle 6 a Orasso e arriverà alle 6,45 a Domodossola, dove potranno poi prendere la coincidenza per Verbania. Dovranno partire mezz'ora prima rispetto all'orario consueto e rientreranno mezz'ora dopo.

<E' evidente e giustificata la rabbia di amministratori e famiglie> ha affermato Albertella, evidenziando però come queste ultime di fronte all'emergenza abbiano risposto non con polemiche ma con soluzioni. Le ha ringraziate per la disponibilità data, <ma non so fino a che punto possa andare avanti> ha precisato, denunciando ancora una volta l'abbandono da parte dello stato centrale, del Ministero. <L'unico soggetto che nelle diverse emergenze ci è stato vicino è stata la Regione, da Roma non rispondono neppure alle lettere, i comuni sono stati lasciati soli> ha concluso.

I tempi di intervento sulla strada cannobina: dalla partenza dei lavori servirà almeno 1 mese e mezzo per la posa di una passerella pedonale. Per la riapertura completa occorreranno circa tre mesi e mezzo di lavori.


Web TV

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa