logo1

Drako, da Pombia alla Russia

 

Il Safari Park è impegnato in un progetto per il reinserimento in natura delle tigri siberiane

 

drakoDrako è tornato a casa. Dal Safari Park di Pombia alla Russia. E presto i suoi amici Antares, Shiva, Kuma e Selene, tutte tigri siberiane, lo raggiungeranno.

Il prelievo e il trasporto dell’animale sono stati eseguiti da personale specializzato.

Orfeo Triberti, titolare del parco, dedica gran parte del suo tempo alla ricerca ed allo studio della salvaguardia delle specie animali, grazie anche alla collaborazione di uno staff di esperti e professionisti. Oltre alla cura che ogni singolo “inquilino” del Safari Park riceve, un attento studio vuole portare al reinserimento di alcune specie animali nel loro habitat naturale. Proprio come sta avvenendo per le tigri siberiane.

Pochi giorni fa, Drako, Antares, Shiva, Kuma e Selene hanno ricevuto la visita del direttore di una fondazione olandese che si occupa di recupero e ricollocazione di grossi felini, grazie anche alla supervisione dell’Istituto Severstov di Mosca che controlla molti progetti importanti, tra cui la salvaguardia dell'orso polare e quella del leopardo dell’Amur. Gli esperti hanno potuto verificare di persona il comportamento di Drako, bell' esemplare maschio di 9 anni, il primo soggetto inserito nel programma di salvaguardia. Dopo una prima tappa in un centro in Olanda, Drako giungerà in Russia in una riserva dove vivrà in stato di semi-libertà. Lì ad attenderlo troverà la sua promessa sposa, Velasca. Obiettivo: la nascita di cuccioli da reinserire in natura. Come detto, i suoi amici ancora in terra novarese sono ora pronti a raggiungerlo.

Il Safari Park di Pombia conta oggi circa 200 specie animali tra cui leoni bianchi, giraffe, rinoceronti, antilopi, tigri, scimmie, elefanti e molto altro. Un vero e proprio safari visitabile con la propria auto o a bordo del trenino del parco.


Web TV

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa