logo1

"Il cambiamento passa da noi": Marchioni contento e convinto dopo il primo turno

frisone marchioni bis

"Il mio appello va a tutto il centrosinistra: dobbiamo stare compatti per non perdere la città": ecco le parole di Frisone, sfidante del candidato del centrodestra al ballottaggio del prossimo 25 giugno. Deluso Empolesi

 

Paolo Marchioni appare tranquillo e sicuro di sè al termine della prima tornata elettorale. Il vantaggio è ampio e lo sfidante è gradito. "I candidati sindaco che dovranno schierarsi al ballottaggio - spiega Marchioni - erano piuttosto critici verso l'amministrazione uscente, quindi presumo che non appoggeranno Frisone. Noi ci aspettavamo un risultato simile e siamo pronti a cambiare la città". Frisone dal canto proprio cerca di chiamare all'appello tutti i personaggi del centrosinistra. "Importante l'unione in vista del 25 giugno - dice l'attuale vicesindaco -. La nostra campagna continua con tenacia e passione. Dall'altra parte non hanno parlato di contenuti, hanno fatto solo polemiche". Deluso il 3° classificato Mauro Empolesi. "Omegna non è pronta al cambiamento - sostiene Empolesi -. La città è ancora vincolata ai partiti. Speravo in qualcosa in più dopo un anno e mezzo di lavoro". Molto amereggiati anche Fabrizio Sbriglia, Mimma Moscatiello e Gabriella Strino. "Le liste civiche escono male dalla contesa - sottolinea Strino -. Non unendoci abbiamo perso un po' di credibilità". Nessuna delle forze politiche eliminate al primo turno ha dichiarato una posizione privilegiata per l'uno o per l'altro candidato in vista del ballottaggio. Verrà lasciata a tutti gli elettori libertà di scelta. "Penso già al 2022" - dice Ubbiali -. Grazie a tutti coloro i quali mi hanno votato".

Pin It

Ricetta della settimana