logo1

"Il cambiamento passa da noi": Marchioni contento e convinto dopo il primo turno

frisone marchioni bis

"Il mio appello va a tutto il centrosinistra: dobbiamo stare compatti per non perdere la città": ecco le parole di Frisone, sfidante del candidato del centrodestra al ballottaggio del prossimo 25 giugno. Deluso Empolesi

 

Paolo Marchioni appare tranquillo e sicuro di sè al termine della prima tornata elettorale. Il vantaggio è ampio e lo sfidante è gradito. "I candidati sindaco che dovranno schierarsi al ballottaggio - spiega Marchioni - erano piuttosto critici verso l'amministrazione uscente, quindi presumo che non appoggeranno Frisone. Noi ci aspettavamo un risultato simile e siamo pronti a cambiare la città". Frisone dal canto proprio cerca di chiamare all'appello tutti i personaggi del centrosinistra. "Importante l'unione in vista del 25 giugno - dice l'attuale vicesindaco -. La nostra campagna continua con tenacia e passione. Dall'altra parte non hanno parlato di contenuti, hanno fatto solo polemiche". Deluso il 3° classificato Mauro Empolesi. "Omegna non è pronta al cambiamento - sostiene Empolesi -. La città è ancora vincolata ai partiti. Speravo in qualcosa in più dopo un anno e mezzo di lavoro". Molto amereggiati anche Fabrizio Sbriglia, Mimma Moscatiello e Gabriella Strino. "Le liste civiche escono male dalla contesa - sottolinea Strino -. Non unendoci abbiamo perso un po' di credibilità". Nessuna delle forze politiche eliminate al primo turno ha dichiarato una posizione privilegiata per l'uno o per l'altro candidato in vista del ballottaggio. Verrà lasciata a tutti gli elettori libertà di scelta. "Penso già al 2022" - dice Ubbiali -. Grazie a tutti coloro i quali mi hanno votato".

Pin It

Web TV

Ricetta della settimana

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa