logo1

Centraline idroelettriche, Provincia Vco chiede a Regione e Parlamento di regolare la materia

Consiglio provinciale del Vco approva all'uninimità odg presentato da Costa sulla materia delle concessioni per la realizzazione delle centraline idroelettriche

verbania cons prov

 

Il consiglio provinciale chiede alla regione Piemonte e al parlamento nazionale un intervento legislativo per regolare le concessioni per la realizzazione di centraline idroelettriche sul territorio provinciale. Tutti i consiglieri hanno espresso parere favorevole all'ordine del giorno presentato direttamente dal presidente provinciale Stefano Costa. Il tema delle centrali idroelettriche private è rilevante dal punto di vista ambientale ed economico nella nostra provincia. "Stiamo assistendo ad uno sfruttamento di tale risorsa – ha sottolineato Costa –. Nel corso degli anni c'è stata una proliferazione delle opere già realizzate e di progetti autorizzati in fase di costruzione. Inoltre, c'è una grandissima richiesta di concessioni tuttora in attesa di autorizzazioni". I numeri non mentono. Solo lungo l'asta del Toce insistono già 8 impianti privati attivi e complessivamente in provincia sono 200 gli impianti privati già realizzati e 75 quelli in proceduta di autorizzazione. Non se la passa meglio nemmeno la Val Cannobina. "Serve una riflessione profonda su tutto il bacino idrografico del Vco – ha aggiunto Costa –. Non ci si può limitare a valutare l'aspetto ambientale della singola opera ma occorre una valutazione complessiva che prenda atto che si tratta di un insieme di manufatti molto impattanti per l'intero territorio. Inoltre, non vi è nemmeno una sufficiente ricaduta economica, non essendo riconosciuta una sufficiente forma di compensazione che tenga conto dello sfruttamento di risorse pubbliche". Per questo il consiglio provinciale ha richiesto una precisa regolamentazione, visto che attualmente il mercato liberalizzato non lascia strumenti di controllo adeguati ed efficaci alle amministrazioni incaricate della verifica e del rilascio delle concessioni. 

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa