logo1

Turismo, il Lago d’Orta conquista Svizzeri e tedeschi incantati dalla magia del Cusio

lagodorta scorcio

Comunicato Stampa – Il Lago d’Orta, antico principato vescovile congiunto al Sacro Romano Impero, torna a parlare al cuore dell’Europa, rivolgendosi a un mercato turistico di grande riferimento, quello mitteleuropeo. Lo fa da uno dei palcoscenici più importanti, quello della ‘Grenzenlos’ di Sankt Gallen, fiera turistica che richiama ogni anno un gran numero di visitatori e tour operator da ogni parte d’Europa.

 

Dalle destinazioni più esotiche alle mete europee, con una particolare attenzione alla qualità del turismo, come rimarca il presidente dell’Unione Turistica Lago d’Orta Oreste Primatesta: “Una bella fiera che ci permette sia il contatto con gli operatori turistici, sia quello con il pubblico, per il quale la visita al nostro stand è molto spesso preludio a una vacanza sul nostro lago. Siamo qui con le immagini del Cusio, ma anche con i sapori e le cose buone di un territorio ben più ampio, che abbraccia le due province di Novara e del Vco: con il Gorgonzola e il vino, ad esempio, che sono sempre un ottimo biglietto da visita”.

Moltissimi i visitatori che si sono soffermati allo stand, quest’anno. Ad accoglierli, oltre al presidente Primatesta, una rappresentanza dello staff operativo dell’Unione Turistica: l’esperto di vini Andrea Piccinno, Piera Giromini, Alfredo Godi, Lorena Polonghini, Paolo Maulini (membro del direttivo) e Jacopo Fontaneto, critico gastronomico e responsabile per la comunicazione. Tre giorni per la fiera, dal 20 al 22 gennaio: ampia la partecipazione, con un totale di 460 operatori su cinque padiglioni, disposti su oltre 19 mila metri quadri.

Per l’Unione Turistica si tratta di un appuntamento fisso: “Il nostro lago d’Orta è stato presente in quasi tutte le edizioni, le ultime sono state a cura dell’Unione. Essere presenti qui ha un’importanza sempre maggiore, soprattutto nei confronti di una base associazione che cresce in modo costante e dimostra come il territorio possa esprimere forza e impegno grazie alle sole risorse di chi, nel turismo, ci lavora. Non abbiamo chiesto un soldo pubblico per fare questa fiera, ma siamo orgogliosi che possa essere tutto il territorio a trarne beneficio.

Questa è la nostra Unione Turistica: un gruppo coeso e motivato, forte dell’adesione di una sessantina di strutture distribuite sull’intera area cusiana” che sono in grado di soddisfare ogni tipologia di clientela (dal campeggio, al b&b, agriturismo affittacamere, hotel di media e alta categoria, nonché i locali di ristorazione).

“Con la prossima Pasqua, la stagione 2017 – conclude Primatesta - comincerà a entrare nel vivo, questi eventi guardano a questa vicina partenza: siamo stati presenti a San Gallo con i depliant delle strutture, ma anche con le cartine e gli opuscoli del lago d’Orta, che la nostra realtà edita direttamente e fa stampare, e che vengono distribuiti ogni anno in decine di migliaia di copie ai turisti che raggiungono i paesi e le cittadine cusiane. Ora, aspettiamo di raccogliere i frutti di quanto seminato qui in Svizzera: peraltro, abbiamo preso contatti con un importante gruppo di cantine dell’Alto Adige che saranno tra gli ospiti del prossimo ‘Lago d’Orta Wine Festival’, in programma il 9 e 10 settembre prossimi”.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa