logo1

Inaugurato il rinnovato CAS all'Ospedale Castelli

Hanno contribuito ai lavori anche gli amici e la famiglia del dott. Saglietti. Presentata poi la donazione degli Amici dell'Oncologia alla Radioterapia: un software che eleva il macchinario al massimo standard

verbania cas

 

Inaugurato il rinnovato CAS presso l'ospedale Castelli di Verbania. Si tratta del Centro Accoglienza e Servizi e si rivolge ai pazienti oncologici. Presente anche il direttore della Rete Oncologica Regionale Oscar Bertetto. Al momento della diagnosi oncologica il CAS si fà carico a 360 gradi del paziente con, ad esempio, la prenotazione degli esami e le procedure per l'esenzione ticket. Accanto agli infermieri, ai medici ed agli amministrativi anche un assistente sociale ed un psico oncologo.

Gli interventi presso il CAS verbanese sono stati sostenuti anche dalla famiglia del compianto dottor Giuseppe Saglietti e dagli amici del primario di diabetologia scomparso ad aprile.

Nell'occasione presentata poi la donazione degli Amici dell'Oncologia alla Radioterapia del Castelli: un software del valore di 45 mila euro che eleva il nostro macchinario al massimo standard. Il programma migliora la qualità dell'irradiamento ed offre la massima precisione, limitando al minimo il danno ai tessuti. 200 o più persone all'anno avranno beneficio da questo trattamento.

Il Vco resta punto di riferimento e centro di sperimentazione per la rete oncologica regionale, proprio grazie agli Amici dell'Oncologia e alla sensibilità di alcuni operatori locali. Bertetto ha parlato di qualità delle prestazioni medio-alta, seppure su alcune patologie ci siano ancora margini di miglioramento.

Interventi di rinnovamento a breve ora riguarderanno il day hospital oncologico dell'ospedale San Biagio di Domodossola.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa