logo1

Ad Arona è tornata la 'Porta della legge'

Dopo anni di oblio, ora è stata ricollocata a lato dei giardini di Corso della Repubblica

 

 

arona pora legge

E’ tornata ad Arona la 'Porta della legge',  scultura in acciaio corten e stagno realizzata nel ’97 dall’artista Sergio Floriani per abbellire il lungolago.  Dopo essere stata esposta per un decennio sul lungolago di Arona, là dove ora c’è il pergolato del glicine,  è stata lasciata all’oblio. Dopo essere rimasta 13 anni in un deposito comunale, a cielo aperto e coperta dai rovi, è stata reclamata da un prestigioso concorso internazionale e poi «adottata» da Gattico. Quindi è stata  in mostra al Broletto di Novara e da qualche tempo è ritornata ad Arona a lato dei giardini di corso della Repubblica.  L’opera è alta più di tre metri e mezzo. La scultura nel 1996 aveva vinto un concorso internazionale promosso dall’Ente Fiera del Lago Maggiore per il lungolago di Arona ed è rimasta vicino all’imbarcadero dal ’98 al 2001, quando è stata rimossa per il rifacimento del lungolago. La «Porta» è stata poi abbandonata in un deposito comunale scoperto fino al 2013, quando è stata selezionata per la Biennale Internazionale di scultura di Racconigi. Floriani ha dovuto lavorare più di un mese per recuperare il manufatto. A quel punto, era intervenuto il sindaco di Gattico, Andrea Zonca: «Per evitare che tornasse in deposito, ho proposto al Comune di Arona un comodato d’uso per ospitarla nella piazza di Gattico. E’ lì è stata dal maggio 2016».  «Arona ha avuto un ampio sviluppo negli ultimi tempi. Ora abbiamo trovato la collocazione giusta per il monumento d’alto valore simbolico» così il vice sindaco di Arona, Federico Monti, motiva il ritorno sul lungolago. Floriani, ispirandosi al racconto di Kafka, ha voluto rappresentare un invito a non aspettare passivi, come il guardiano narrato, ma a rischiare, oltrepassando i varchi e ricercando dentro se stessi: «Arona ha restituito dignità e prestigio all’opera così che i concittadini si rendono conto del suo alto significato».  

 

di Franco Filipetto

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa