logo1

Turismo: si prospetta una Pasqua a gonfie vele

Già arrivati gli ebrei a Baveno e Stresa. L'occupazione delle strutture al momento è attorno all'80% e si attendono ancora i vacanzieri last minute

turisti

Le vacanze pasquali inaugurano tradizionalmente la stagione turistica estiva, buone le prenotazioni sia per il lago che per la montagna, l’occupazione delle strutture è al momento attorno all’80% secondo i dati forniti dal presidente del Distretto Turistico dei Laghi e delle Valli Antonio Longo Dorni. E si attendono ancora i vacanzieri last minute. Sono già arrivati i turisti legati alla Pasqua ebraica, una presenza oramai fissa negli hotel di Baveno e Stresa, una vicinanza tuttavia quest’anno tra la nostra Pasqua e quella ebraica che non aiuta a sfruttare al meglio l’avvio di stagione.

Il punto anche su una ‘fetta’ di turismo dagli importanti numeri per il mercato locale , quella dei campeggi con Tranquillo Manoni, titolare di Isolino e Continental a Verbania. La prospettiva è quella di vacanze pasquali ‘gettonate’ dai campeggiatori con un’occupazione media del 70-80%. <Con una Pasqua molto alta e la vicinanza con i ponti del 25 aprile e del 1° maggio speriamo anche in un afflusso di italiani> dice Manoni, in un mercato che per oltre il 90% è comunque attualmente composto da stranieri, villeggianti da oltreconfine la cui affluenza si prospetta buona per l’intera stagione, stando ai riscontri ottenuti dalle ultime fiere di settore. Prenotazioni ‘avanti’ di un mese/mese e mezzo rispetto al passato, un dato che potrebbe contribuire ad anticipare ed allungare la stagione. 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa