logo1

Revoca del finanziamento all'ASL, l'attuale direzione generale non sapeva nulla

omegna asl

Il commissario Cariplo per il VCO Francesca Zanetta: 'Sono passati 8 anni, revoca sintomo di serietà. Mi spiace'

  Quella che per giorni è stata solo un’indiscrezione, ieri è diventata una certezza: Fondazione Cariplo ha revocato all’ASL Vco il contributo di 1 milione e 400 mila euro destinato all’installazione di emodinamica. Un provvedimento che va a sommarsi a quelli dei giorni scorsi per il Borgo della Comunità e l’auditorium di Omegna.

La lettera della Fondazione è giunta ieri al direttore generale dell’Asl Giovanni Caruso che nulla sapeva di questo finanziamento, ottenuto nel 2008 quando alla testa dell’azienda c’era Adriano Giacoletto. La revoca dipende dal fatto che l'ASL aveva partecipato ai bandi emblematici presentando il progetto che prevedeva l'installazione di una nuova emodinamica al San Biagio ma aveva poi, in accordo con la Regione, spostato a Domodossola l'apparato di Chivasso anziché acquistarne uno nuovo. Ovviamente ciò non ha reso possibile la rendicontazione dell'acquisto. Dal punto di vista formale il CDA di Fondazione CaRiPLo non ha potuto fare altro che revocare il contributo, fondi che non sono più recuperabili.  Si vocifera anche di una lettera che la direzione generale di allora avrebbe inviato a Fondazione in cui si diceva che, senza acquistarla, l’Asl aveva ottenuto quell’attrezzatura. Chiariamo che emodinamica al San Biagio non corre alcun pericolo ma a rimetterci è ancora una volta il territorio che perde risorse che potevano tranquillamente essere destinate ad altro. <Non so quali margini di discussione ci fossero> dice Caruso; non ora ma negli anni passati, i margini c’erano, eccome. Lo conferma il commissario di Fondazione Cariplo Francesca Zanetta: <Succede che tanti progetti in corso d’opera possano essere rimodulati, avrebbero potuto confrontarsi con Fondazione> dice e precisa: <Sono passati 8 anni, al di fuori di ogni termine di tolleranza, le revoche sono anche un sintomo di serietà da parte di Fondazione Cariplo anche perché risorse assegnate a determinati progetti che poi rimangono fermi escludono o ridimensionano quanto ricevuto da altri. Fondazione ha una procedura serissima e gli uffici hanno proceduto alle revoche, anche per tutelare chi le procedure le rispetta>. La stessa tuttavia non nasconde l’amarezza per quanto accaduto, <Conosco tante associazioni di volontariato che cercano di sostenere la sanità, che tamponano tante situazioni, questo è uno ‘schiaffo’, mi spiace> dice.

Intanto su emodinamica il direttore generale Caruso riferisce che a breve terrà un incontro con gli operatori per fare il punto sull’attività; dall’ottobre 2015 il servizio è cresciuto da 2 a 3 giorni alla settimana, ora l’intenzione è quella di valutare i risultati e fare un ulteriore passo in avanti con l’obiettivo di arrivare a 7 giorni su 7.

 

Pin It

GUARDA LA TV LIVE

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa