logo1

Serata benefica in ricordo di don Visco

Raccolti fondi da destinare al progetto " Sorrisi di solidarietà"

domo serata don visco

 

Il ricordo di don Antonio Visco, associato alla solidarietà di cui il sacerdote ossolano era fiero paladino. Ecco cosa è stata, la serata, organizzata martedì a Casa don Gianni. Il 16 aprile don Visco avrebbe compiuto 80 anni. Il 16 aprile i suoi amici hanno organizzato una festa. Una serata apertasi con la santa messa in ricordo del fondatore di Casa don Gianni, ad officiarla don Renato Sacco. Al termine, la tigellata benefica. Sono stati raccolti fondi da destinare ad un progetto solidale : l’assistenza dentistica gratuita per persona in difficoltà. Un servizio nato nel maggio del 2016 ad opera della Cooperativa La Bitta e che in tre anni ha garantito assistenza a 198 fra uomini e donne. Allo sportello di viale dell’Industria si rivolgono italiani e stranieri, senza distinzioni di nazionalità. Il 60% dei pazienti è di sesso maschile, il restante 40% è donna. Fra gli assistiti si conta anche qualche bimbo. Sette sono invece i medici dentisti che lavorano gratuitamente, quattro operano in Ossola, tre medici arrivano invece dal Verbano, Lesa per l’esattezza. Al progetto hanno aderito in maniera gratuita pure un odontotecnico e un tecnico radiologo. La struttura può contare anche su un medico che si occupa della direzione sanitaria del centro. Su Casa don Gianni gravano i costi per l’acquisto dei materiali e il lavoro dell’assistente alla poltrona. Il progetto “ Sorrisi di solidarietà “ aveva al suo debutto due finalità : assistenza dentistica gratuita e incentivazione dell’occupazione. “ Abbiamo centrato l’obiettivo “ ha detto nella sua relazione Simonetta Valterio della coop La Bitta. Ora si guarda al futuro. Per la sopravvivenza del centro servono circa 15mila euro l’anno. Sino ad oggi la somma è stata garantita grazie a fondi dell’8per mille della chiesa, grazie a risorse della Coop La Bitta. E per il futuro ? Sta nascendo una collaborazione con la Fondazione Comunitaria del Vco. Qui sarà aperto il fondo “Sorrisi di solidarietà”. Come per altri progetti, la Fondazione incrementerà la somma raccolta con fondi propri.

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa